CIVITA CASTELLANA – Sono sedici i quintali di immondizia rimossi dalla Sate lungo la via Flaminia. Il lavoro di bonifica è stato effettuato nel tratto che va dall’incrocio con Ponzano Cave fino a Sassacci, lungo via della Bufalareccia, via Corchiano, e dalla fine di via Ferretti fino all’incrocio con la via Flaminia. Inoltre è stata bonificata anche una strada sterrata che costeggia la via Flaminia, divenuta luogo di accumulo di rifiuti, ingombranti e non. Anche in questo caso, come nei precedenti, sono stati segnalati alcuni nominativi di possibili evasori della tassa sui rifiuti, in base alle risultanze dei controlli sui rifiuti raccolti. Anche tramite questo tipo di segnalazioni avvenute durante l’anno appena trascorso sono stati rintracciati e iscritti alla Tari 220 evasori nel 2014.

 

“Il controllo capillare degli evasori della Tari è continuato e sta dando buoni risultati e continuerà fino a che non avremmo fatto sì che tutti i contribuenti siano iscritti alla Tari – ha spiegato l’assessore all’ Ambiente di Civita Castellana, Vincenza Basta – continuano intanto le opere di bonifica straordinaria al fine di mantenere la nostra città pulita”.

 

“Questi risultati provengono dal lavoro svolto dall’ufficio tributi e antievasione, potenziato negli ultimi mesi, che inizia a dare i suoi frutti –ha dichiarato l’assessore al Bilancio, Sergio Annesi – Per tutto il 2015 proseguirà questa azione di accertamento sia per assicurare maggiore giustizia sociale sia per migliorare il decoro urbano e combattere l’abbandono indiscriminato di rifiuti che ancora avviene quotidianamente”.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email