Terminata la campagna informativa “Compostiamoci bene”, ideata dall’associazione ambientalista Fare Verde, in collaborazione con i comuni di Vasanello, Vignanello e Vallerano e gli Istituti d’Istruzione “Ernesto Monaci” di Soriano nel Cimino e “Giovanni Falcone e Paolo Borsellino” di Vignanello, nell’ambito del progetto sul compostaggio finanziato dalla Regione Lazio.

Il progetto prevede l’installazione di una macchina elettromeccanica per il compostaggio presso il centro di raccolta di Vignanello, situato in Località Centignano.  L’organico proveniente dalla raccolta differenziata dei tre comuni sarà scaricato nella macchina e, con lo stesso procedimento che si realizza in natura, verrà trasformato in compost. Questo sarà distribuito ai cittadini che ne faranno richiesta con le modalità che saranno stabilite. La macchina accoglierà circa 130 tonnellate di rifiuti organici, che rispetto alla quantità annua raccolta nei tre comuni è davvero poco, ma questo rappresenta un primo passo verso un obiettivo ben più ambizioso; se questa prima prova, infatti, sarà superata si potrà ben sperare in future installazioni di altre macchine che consentiranno, nei prossimi 5 anni, di portare a un risparmio di spesa di circa il 50% per questa tipologia di rifiuto.

Il progetto, che ha come capofila il comune di Vasanello, ha visto i volontari di Fare Verde occuparsi dell’informazione ai cittadini, distribuendo in piazza un libretto. Questa è stata l’occasione per dare chiarimenti alla popolazione e fornire importanti consigli sul compostaggio domestico.

Il libretto informativo è disponibile in formato PDF, sui social di Fare Verde Vasanello e sui siti istituzionali dei Comuni e può essere richiesto scrivendo a [email protected], nonché agli indirizzi mail dei Comuni. Inoltre, i volontari ambientalisti hanno realizzato un divertente filmato pubblicato sui social, sui siti istituzionali dei Comuni e sulle piattaforme didattiche dei due Istituti.

“Ringrazio tutti i volontari per l’impegno – dichiara Roberta Pieri, presidente di Fare Verde Vasanello – sono stati fantastici e non si sono fermati un attimo. Distribuire il libretto informativo, realizzare il filmato, parlare con le persone, è stato un modo per sconfiggere il clima creato dalla pandemia di Covid. Un ringraziamento va alle amministrazioni comunali, in particolare a quella di Vasanello che ha fatto da capofila nel progetto, all’assessore all’ambiente Ilaria Tranfa, sempre disponibile anche in considerazione della situazione che stiamo vivendo. Il compostaggio domestico – conclude la Pieri – è una parte importante dell’economia circolare, un modo per recuperare la parte umida dei rifiuti e restituire fertilità alla terra e alle piante.”