Cade come una doccia fredda la notizia che il nostro territorio rientrerebbe nei paesi scelti per il deposito di *rifiuti nucleari* come pubblicato nella notte tra il 4 e il 5 gennaio.
Fratelli d’Italia Tarquinia dice no ai rifiuti tossici in un territorio che ha già  dato troppo sotto il profilo dell’inquinamento con due centrali (aumento delle patologie respiratorie e oncologiche).
«Questa scelta oltre al danno ambientale con gravi ripercussioni mediche causerebbe un danno irreversibile ad un territorio a vocazione prettamente turistica ed agricola.
È nostra intenzione presentare in Consiglio Comunale (tramite il nostro Consigliere  Alberto Riglietti) un odg, una mozione ed una richiesta di consiglio straordinario urgente per ribadire con forza il nostro *NO AI RIFIUTI RADIOATTIVI*».