Neve

Tra oggi e domani assisteremo ad un incisivo calo delle temperature a causa
dell’arrivo di aria polare che, oltre al calo termico, determinerà anche condizioni di tempo instabile specie sulle regioni Adriatiche e sul Meridione.

Piogge e temporali nella giornata di domani sulle regioni del Centro, quota neve fino a 300 metri; nella giornata di giovedì è atteso un nuovo peggioramento al Centro-Nord, in rapida estensione anche alle regioni meridionali.

Per i primi giorni di marzo, il modello GFS mostra un altro peggioramento meteo causato da una perturbazione atlantica. Come detto precedentemente, il motivo di tale situazione è da ricondurre al vortice polare e al serbatoio di aria fredda accumulata fino ad ora che prima o poi dovrà essere smaltito. Ad oggi è difficile prevedere al dettaglio le ondate di gelo tardive, ma quest’anno non si esclude che possano verificarsi anche nei mesi di aprile e maggio.

Rimanete aggiornati dunque!