TARQUINIA – “Un regalo non gradito quello di Gentiloni e Zingaretti. Il tracciato della Orte-Civitavecchia approvato dal consiglio dei ministri distruggerà la valle del Mignone.”

Con queste parole, l’associazione ambientalista Fare Verde e il Coordinamento Ambiente Tuscia criticano duramente l’approvazione, da parte del Consiglio dei Ministri, del provvedimento di compatibilità ambientale del progetto preliminare, per la realizzazione dell’ultimo tratto Monte Romano Est-strada statale 1 Aurelia della superstrada Orte-Civitavecchia.

“Il consiglio comunale di Tarquinia e l’amministrazione guidata dal Sindaco Pietro Mencarini – ricordano le due sigle ambientaliste – il 29 novembre scorso si sono espressi contro questo folle progetto che distruggerà la valle del fiume Mignone. Nel nome del solito e ormai superato mito del progresso, Zingaretti e altri politici locali gioiscono di questa approvazione che fa carta straccia delle prescrizioni della commissione di valutazione d’impatto ambientale e passa sopra alla normativa che protegge le zone a protezione speciale e i siti d’importanza comunitaria.

Siamo al fianco della città di Tarquinia per ricorrere nelle sedi opportune contro questo progetto, che deturperà irrimediabilmente la valle del Mignone.”

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email