Si terrà oggi presso la Corte d’Appello di Roma l’udienza in cui saranno rimesse in gioco tutte le valutazioni che avevano condotto il Tribunale di Viterbo ad affermare che le acque del lago di Vico non fossero contaminate da sostanze pericolose e ad assolvere gli imputati – gli ex Sindaci di Ronciglione e Caprarola – dalle responsabilità loro ascritte in relazione a tale inquinamento, stante la destinazione delle acque al consumo umano.

Il CODACONS prosegue a dar battaglia, con il proprio avvocato Giuliano Leuzzi ed i propri consulenti tecnici, affinché sia accertata la verità con riguardo ad una situazione tanto rilevante per la salute pubblica e per la corretta gestione dei relativi poteri da parte degli organi amministrativi interessati, con riguardo al passato e soprattutto al presente e al futuro.