Il Lazio è la prima regione del Centro Italia per volumi di carta e cartone recuperati, con 352.595 tonnellate raccolte nel 2018. È quanto emerso dal 24° rapporto nazionale presentato da Comieco, Consorzio Nazionale per il Recupero e Riciclo degli imballaggi a base cellulosica. Anche la raccolta pro capite raggiunge un buon risultato, 62,7 kg/ab., soprattutto se confrontato con la media nazionale di 56,3 kg/ab.

I volumi di raccolta maggiore si registrano nelle province di Roma, che recupera quasi 300 mila tonnellate, e Latina, con quasi 20 mila tonnellate raccolte. In crescita tutte le province, tra cui si distingue Rieti che registra un risultato particolarmente positivo con un incremento del 28,3%.

Cresce, dunque, in tutta la regione la sensibilità nei confronti della tutela ambientale da parte dei cittadini laziali, sempre più attenti a differenziare dagli altri materiali carta e cartone, che rappresentano l’11,7% del totale dei rifiuti urbani raccolti nella regione. Dietro ai buoni risultati raggiunti però non c’è solo l’impegno a differenziare, ma anche un sistema di gestione efficace ed efficiente, capace di garantire a qualunque condizione il ritiro e l’avvio a riciclo di carta e cartone. In particolare, in Lazio, sono presenti ben 28 piattaforme convenzionate per il riciclo e 5 cartiere.

“I risultati positivi del Lazio sulla raccolta differenziata di carta e cartone premiano il lavoro che nella Regione stiamo portando avanti per incoraggiare e sostenere le buone pratiche sul ciclo dei rifiuti, a conferma dell’importanza del ruolo sussidiario di Comieco per la crescita dell’intero processo di recupero e riciclo di carta e cartone”, dichiara Carlo Montalbetti, Direttore Generale di Comieco. Nel 2018, a fronte del materiale cellulosico proveniente da raccolta differenziata e dato in gestione al Consorzio, Comieco ha riconosciuto ai 140 i comuni convenzionati oltre 6.5 milioni di euro in corrispettivi economici.”

In 21 anni di operatività del sistema consortile i Comuni Italiani hanno ricevuto da Comieco corrispettivi economici per oltre 1,6 miliardi di euro a sostegno alla raccolta di carta e cartone: risorse vitali che hanno contribuito alla crescita e alla sempre maggiore efficienza del sistema di gestione dei rifiuti urbani.

A livello nazionale, il rapporto ha fotografato una situazione molto positiva: 3,4 milioni di tonnellate di carta e cartone raccolte nel 2018, con un aumento complessivo del 4%, pari a + 127.000 tonnellate, rispetto al 2017, distribuito in tutte e 3 le macroaree con particolare evidenza al Sud e al Nord.

Commenta con il tuo account Facebook