LUBRIANO – “Mercoledì si è svolta la sesta festa della terza età. Un appuntamento atteso per gli interessati dei sei comuni dell’Unione dei comuni della Teverina.

Hanno partecipato all’evento circa 250 anziani accolti delle autorità presenti: l’assessore ai servizi sociali della Regione Lazio Alessandra Troncarelli, il consigliere regionale Enrico Panunzi, il sindaco di Lubriano, di Celleno, di Castiglione in Teverina, il vice sindaco di Bagnoregio. Ha partecipato anche il commissario del Consorzio Teverina Giuseppe Fraticello.

Nonostante la pioggia mattutina è stata una giornata piena di bei momenti. Sono stati premiati i ragazzi delle scuole elementari e medie che hanno svolto dei lavori intorno all’importante tema del bullismo, tema scelto da una commissione composta dagli anziani della zona.

Subito dopo è stata celebrata la messa del Vescovo presso la chiesa San Giovanni Battista. Tutto il gruppo ha poi fatto visita al monumento dei caduti in occasione del centenario della fine della Prima guerra mondiale.

La giornata si è chiusa con momenti di convivialità e un pranzo tutti insieme in un ristorante di Lubriano.

Le feste della terza età sono un appuntamento fisso per la Teverina. Ogni anno si svolgono in uno dei paesi dell’Unione dei comuni. Un esempio per i giovani e per gli amministratori che, dagli anziani, dovrebbero imparare a fare sistema. Oltre ai discorsi delle autorità, convivialità. L’evento è infatti un momento di confronto, discussione e scambio. Una ricchezza, quella dell’unione, da coltivare e fare diventare sempre più grande. Un messaggio che arriva dai nonni che vivono il presente e conoscono il passato e che, grazie all’esperienza e alla saggezza, indicano la strada per il futuro”.

Carlo Quondam
Commenta con il tuo account Facebook