I consiglieri comunali di opposizione Marco Fedele, Francesco Corniglia, Emanuela Socciarelli, Quinto Mazzoni ed Eleonora Sacconi fanno richiesta di un Consiglio comunale straordinario in merito al muro in costruzione presso la Foce del Fiume Fiora.

«Noi siamo dichiaratamente contrari all’opera progettualizzata, definita nel 2018 in conferenza di servizi decisoria con il parere favorevole del Comune di Montalto di Castro rappresentato dal Sindaco Sergio Caci, ed Assessore all’Urbanistica Luca Benni.

Per questo, convinti dell’impatto negativo che tale intervento andrebbe ad arrecare al paesaggio e alle attività della marina di Montalto di Castro chiediamo a tutti i consiglieri di votare un ordine del giorno che impegni il Sindaco Pro Tempore e la Giunta a promuovere le seguenti richieste presso la Regione Lazio:

– modifica del cronoprogramma dei lavori realizzando prioritariamente il secondo stralcio che prevede la realizzazione della banchina, in modo che rimangano invariati i tempi complessivi di realizzazione dell’opera;

– effettuazione, durante i lavori di costruzione della banchina, di uno studio di modellazione idrodinamica che verificare anche la fattibilità e le tempistiche di realizzazione di bacini a monte della foce, considerando anche gli invasi della Diga Vulci e di quella delle Mosse sull’affluente Timone;

– alla luce degli esiti dello studio, proporre la variante progettuale che individuerà l’eventuale barriera idonea al contenimento, alla luce anche di quanto previsto dalla normativa italiana ed europea sulle alluvioni.

È doveroso che, per un’opera così tanto significativa ed impattante per il futuro del paese e di tanti cittadini, la politica si assuma chiaramente le proprie responsabilità e lo faccia nella sua espressione più alta a livello locale, ossia il Consiglio Comunale.
Noi lo stiamo facendo, speriamo che anche la maggioranza a guida Luca Benni faccia altrettanto».