«Un altro episodio a danno del nostro territorio. Nel giugno scorso la scoperta di una discarica abusiva con relativo sequestro dell’area da parte delle forze dell’ordine.

Adesso questa ordinanza emessa dal nostro Sindaco l’11 ottobre che dispone un  divieto temporaneo alla balneazione dal 11/10/19 fino a nuova ordinanza di revoca.
A seguito note ARPALAZIO  (agenzia regionale protezione ambientale) sono state segnalate una colorazione anomala delle acque dalla località Riva dei Tarquini alla località il Torraccio (per un tratto di circa 3 km) ed il superamento dei parametri escherichiacoli e enterococchi al Fosso del Tafone a Pescia.
L’ ordinanza di revoca sarà emanata solo a seguito dell’ esito favorevole di successive analisi della stessa ARPALAZIO.
I primi di ottobre è stato visto volare un elicottero sulla zona del Fosso del Tafone a Pescia Romana, sempre lo stesso giorno apprendiamo dai social che c’è stata una moria di pesci nella zona e che si parla di un possibile doloso inquinamento ambientale.
Non abbiamo trovato riscontro di questi fatti nei notiziari, forse non abbiamo cercato bene.
Chiediamo al Sindaco in quanto titolare anche di funzioni di igiene e sanità pubblica di informare la cittadinanza, siamo certi che recepirà la nostra richiesta.
Così come crediamo che saranno partiti i naturali provvedimenti da parte delle forze dell’ordine nel caso quanto da noi riportato sopra fosse realmente accaduto.
La tutela dell’ ambiente è la vita del nostro territorio».
Così si legge in una nota di Corniglia Francesco consigliere comunale m5stelle Montalto di Castro