“Ripuliamo il lago d’inverno” era il titolo che si leggeva sulla locandina ed al tempo stesso significava la definizione della giornata che si è svolta sul litorale del lago di Bolsena di pertinenza del comune di Montefiascone.

La giornata per la pulizia delle rive del lago, organizzata dall’assessore ai rifiuti solidi urbani, Rita Chiatti, con il supporto dell’Amministrazione comunale, ha avuto il suo successo. Nelle prima ore della mattinata di domenica, presso il noto ristorante rivierasco, Da Corrado, vi è stato il raduno di tutte le organizzazioni ed Associazioni che hanno partecipato alle operazioni logistico operative, come pure di quelle che hanno fatto una semplice presenza di cartello.

Verso le nove e trenta è iniziata la fase della registrazione delle verie Associazioni con la consegna degli strumenti specifici per il lavoro che avrebbero svolto, vale a dire, paia di guanti, scope metalliche, buste di plastica di vario genere e di vario tipo, molle per la raccolta dei rifiuti.

In questa fase era presente anche il sindaco Massimo Paolini, mentre le Associazioni presenti pronti per l’operatività si identificavano nelle seguenti: la squadra dei Giovanissimi del settore giovanile Calcio Montefiascone accompagnati dai loro dirigenti, prima ad essere giunta sul posto, la Polizia Locale, la squadra degli operai comunali, l’Associazione EITAL direzione provinciale di Viterbo con sede nel comune di Marta, i Lions club, l’AS.VO.M.- O.D.V. che ha svolto il delicato lavoro di supporto, accompagnamento e protezione, la Pro Loco di Montefiascone, Montecamminando, Via Francigena, Aido, Avis, Automobilista Fare Verde, A.S.D. Blue end Blue, Okio Verde, Radio Tuscia, Amici Della Billa, A.S.D. Mountanbiche, Lega Navale Italiana Lago di Bolsena, Basebaal, Solidarietà Falisca, la necessaria presenza di Ecologia Viterbo, Locals Only, Gedap che ha fornito gli elementi della prima colazione, e l’importante azienda di Costalia che ha fornito la barriera che poi è stata piazzata sulla foce del fosso che, dopo aver attraversato tutta la Valle Perlata, sfocia nel Lago portandosi con se anche i rifiuti di vario genere raccolti durante il tortuoso percorso.

Montefiascone. Ripuliamo il lago d'Inverno

Una specifica menzione va fatta ed un doveroso riconoscimento va attribuito all’Associazione Movimento Civico per la Bellezza della Toscana che ha sede presso il Monte Amiata ed è appositamente venuto per dare il suo contributo; questa è stata la vera e propria sorpresa delle giornata che ha suscitato in tutti tanta ammirazione.

Il personale logistico operativo che ha raccolto i rifiuti è stato calcolato intorno alle duecento unità, mentre quelli che hanno partecipato alle varie fasi della mattinata, specialmente al momento della posa in opera della barriera per il blocco dei rifiuti solidi, è stato ipotizzato intorno alle mille unità in considerazione che vi erano anche circa dieci sindaci provenienti ed in rappresentanza dei vari comuni rivieraschi.

Una iniziativa, questa già sperimentata e messa in atto, per la prima volta, dal consigliere Angelo Merlo quando era in maggioranza e sicuramente positiva con effetto immediato, ma se non si guarda al futuro, realizzando le necessarie infrastrutture adeguate a questo fine, tutto questo lavoro finirà per essere un  goccia d’acqua in un oceano. E’ necessario riqualificare tutto il litorale ponendo lungo la strada un adeguato numero di cestini per i rifiuti, realizzando piccoli centri di raccolta con adeguati e capienti cassonetti, svuotarli quotidianamente ed effettuare settimanalmente il loro lavaggio e disinfestazione, multare tutti coloro che sporcano senza nessuna remora, più presenza operativa sia della Polizia Locale che delle Guardie Ecozoofile che, con adeguata vigilanza prima ed adeguate multe qualora necessarie, possano evitare il rilascio di rifiuti per ogni dove senza alcun senso di civiltà.

Pietro Brigliozzi