MONTEFIASCONE – Molto positivo è stato l’incontro dal titolo GREEN DEFENDERS – Supereroi dell’Ambiente, per le maestranze di Viterbo Ambiente nelle persone di Maurizio Mariani, Emiliano Pammalati, Pierluigi Tortorella, Fulvio Santini e la grande animatrice dell’incontro, Laura Marconi, l’assessore Rita Chiatti per l’Amministrazione comunale ed una larga rappresentativa dei ragazzi delle scuole elementari e medie provenienti sia dall’Istituto Comprensivo A. Molinari che dalla scuola parificata Istituto S. Lucia Filippini, accompagnati dagli insegnati, condotti dalla scuola alla Rocca, tramite i bus del servizio scolastico, appositamente messi a disposizione dell’Amministrazione comunale.

Un incontro significativo, finalizzato oltre che alla sensibilizzazione dei ragazzi sul tema della raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani, alla conoscenza delle concrete pratiche per una buona differenziazione ed ai suggerimenti per l’effettuazione di un positivo loro riciclo.

L’incontro, organizzato e voluto dall’assessore Chiatti, è servito, anche per lanciare il progetto didattico, che poi è il concorso annuale sul tema dell’ecologia del fare concreto. Il concorso scadrà il sei aprile duemiladiciotto; in questi mesi i ragazzi potranno sbizzarrirsi nel realizzare qualunque tipo di opera sul soggetto rifiuti, meglio ancora, se riusciranno a realizzare qualche oggetto, riciclando gli stessi rifiuti. Nei primi di maggio, poi, ci sarà la giornata delle premiazioni. Questi ragazzi sono stati definiti Super Eroi dell’Ambiente poiché dovranno promuovere e consigliare, per quanto sarà loro possibile, in ogni ambiente, nel quale si verranno a trovare, la corretta differenziazione dei rifiuti, partendo dal riciclo, passando per la riutilizzazione e terminare nell’azzeramento del rifiuto secco, quello che, fino a poco tempo fa, si chiamavano rifiuti indifferenziati.

Essi hanno dialogato con la Marconi ponendo molte domande di vario genere alle quali, la Marconi, ha risposto con grazia, professionalità e molto didatticamente, per cui l’intero incontro si è svolto in un clima piacevole, molto educativo ed ha chiarito ai ragazzi il compito al quale sono stati chiamati.

I ragazzi sono chiamati, poiché è possibile, a far salire ancora di più l’asticella della differenziazione, oggi attestata, nel comune di Montefiascone, intorno al settantacinque per cento, un dato superiore anche a molte città che si definiscono virtuose in questo campo; loro costituiranno la società ecologica del futuro. Le risorse umane, impegnate da Viterbo Ambiente, sono tecnici collaboratori, pur con una notevole responsabilità che operano nel solo campo della raccolta porta a porta; i veri responsabili della differenziazione dei rifiuti sono gli stessi cittadini, e più questi agiscono bene, più la differenziazione è efficiente, per cui anche il costo del servizio, in futuro, potrebbe essere ripensato al ribasso.

Pietro Brigliozzi

Commenta con il tuo account Facebook