L’assessore Cruciani: “Un mezzo utile per migliorare gli standard di pulizia del paese, con una particolare attenzione all’ambiente”

Consegnata la nuova piccola spazzatrice elettrica che il Comune di Vitorchiano ha acquistato per pulire e disinfettare meglio anche gli angoli e le vie più strette del paese, come i vicoli del centro storico, dove la spazzatrice meccanizzata già in dotazione non riesce ad arrivare.

Dopo le diverse prove svolte nel corso del 2020, è stata individuata la tipologia di mezzo adeguata anche alla rimozione meccanizzata del guano dei piccioni e alla disinfezione delle aree trattate. Sarà presto messa in servizio.

“Questa nuova spazzatrice – ricorda l’assessore a lavori pubblici e ambiente Federico Crucianiè progettata in particolare per operare nelle strade più strette dei centri storici, è completamente elettrica e quindi a inquinamento zero. Un acquisto importante per migliorare il decoro e la pulizia del nostro borgo, nonché un investimento reso possibile grazie anche ai risparmi ottenuti e agli ottimi risultati della raccolta differenziata”.

Spazzatrice elettrica VitorchianoL’evidenza del virtuoso percorso di tutela ambientale – prosegue il sindaco Ruggero Grassottiintrapreso in questi anni è notevole. Infatti nel piano finanziario TARI, che riepiloga i costi che annualmente vanno in bolletta e che tra le maggiori voci ha quelle relative alla raccolta dei rifiuti domestici, è ovviamente compresa la pulizia del territorio e lo smaltimento dei rifiuti di risulta. Siamo felici quindi di aver potuto proseguire con questo ulteriore investimento, eseguito senza nessun aggravio di costi in bolletta e reso possibile grazie al fattivo contributo dei cittadini che, con gli ottimi risultati raggiunti nella gestione dei rifiuti domestici, hanno permesso di beneficiare di risparmi importanti. Risparmi che, con un occhio al futuro, hanno permesso di concretizzare l’acquisto di uno strumento utile in quel percorso di crescita per consegnare ai nostri figli un paese e un mondo migliore di come l’abbiamo trovato”.

Il risultato – precisa l’assessore al bilancio e tributi Annalisa Creta è stato quindi un PEF rifiuti che, nonostante anche i nuovi metodi di calcolo imposti da ARERA con l’introduzione di nuove partite contabili,è risultato in leggero calo rispetto a quello dell’anno precedente senza però farci rinunciare a ulteriori investimenti“. Grazie a tali progressi, Vitorchiano è risultato al primo posto tra i comuni ricicloni del Lazio nella fascia di popolazione tra 5mila e 15mila abitanti.

Il nostro Comune – conclude Cruciani – è stato infatti premiato il 22 ottobre scorso, nel corso della seconda giornata dell’Ecoforum di Legambiente Lazio, l’appuntamento annuale in cui vengono conferiti i riconoscimenti ai comuni che si sono distinti per il buon funzionamento della raccolta dei rifiuti solidi urbani con un’alta percentuale di differenziazione e una bassa produzione di secco residuo pro capite. Oltre a rispettare l’ambiente, tutelare il nostro territorio e rispettare le regole, la corretta gestione dei rifiuti domestici che ogni cittadino di Vitorchiano persegue a casa propria ha permesso di contenere gli effetti negativi dell’aumento dei costi di conferimento in discarica, cresciuti del 30% nel 2019 per la frazione di rifiuto secco e indifferenziato e del 13% per la frazione dell’umido organico, nonché di proseguire in un positivo percorso di investimenti”.