REGIONE – “Speriamo che l’uscita del presidente di Ama Fortini – secondo cui una parte del “tal quale” capitolino tra poco arriverà negli impianti di Viterbo – sia stata soltanto una gaffe e non corrisponda a verità. Altrimenti, sarebbe molto grave perché così la Tuscia rischia seriamente di diventare la pattumiera della spazzatura romana. Un incubo, questo, che di tanto in tanto continua a riaffacciarsi.

 

Noi abbiamo espresso più volte la nostra totale contrarietà, anche perché la nostra Provincia già smaltisce i rifiuti di Rieti. E inoltre se tutto ciò si dovesse concretizzare, si rischierebbe di svilire i processi virtuosi intrapresi dalla nostra Provincia in termini di differenziata. Onestamente crediamo che il Campidoglio e Ama non debbano pensare di risolvere i problemi dovuti alla loro incapacità scaricandoli sugli altri. Allo stesso tempo chiediamo al sindaco Michelini e alla Regione di fare chiarezza su questa ipotesi, visto che non vogliamo decisioni imposte dall’alto, che ricadono sui nostri territori”. Lo dichiara il consigliere di Nuovo Centrodestra della Regione Lazio Daniele Sabatini (foto).

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email