FABRICA DI ROMA – Non basta certo una goccia per inquinare un lago, tipo quello di Vico, ma un litro già può creare un danno irreversibile a moltissimi metri quadri di superficie lacustre, l’olio si sparge e impedisce all’acqua di ossigenarsi adeguatamente, con proliferazioni di alghe velenose perché nate in ambiente innaturale, privo di ossigeno.

 

Quanto olio buttate come residuo dei vostri carciofi o cotolette? E soprattutto dove? Mai più nel lavandino, vi preghiamo! La Provincia di Viterbo spendendo 1Milone di euro ha fornito una risposta semplice: tanichette per le famiglie dove accumulare gli olii e poterli svuotare a secondo delle necessità, e i serbatoi preposti per riceverli posizionati nei centri abitati. I residui della nostra cucina, mediterranea o meno, conferiti nei serbatoi permetteranno alle fogne di non restare intasate dai grassi e all’acqua reflua di arrivare fino ai “corpi recettori” senza provocare danni ambientali a monte.!

 

2600 tonnellate/anno di olii vegetali usati dalle famiglie della Tuscia finiscono nel sistema fognario danneggiando seriamente il già precario funzionamento dei pochi depuratori esistenti o finiscono direttamente nei fossi inquinando corsi d’acqua, fiumi, laghetti.

 

Un litro di olio per friggere è un inquinante incredibilmente nocivo per l’ambiente.

 

Il riciclo di esso invece produrrebbe un carburante diesel green con cui muovere pulmini scolastici portando benefici alle casse comunali.

 

La provincia di VITERBO nel 2014 ha fornito a TUTTI i comuni i serbatoi da dislocare nei centri abitati e le tanichette da distribuire a tutte le famiglie .

 

Lo svuotamento dei serbatoi era regolato da un appalto provinciale scaduto però il 31 07 2015 che probabilmente i Comuni dovranno rinnovare in proprio per una spesa annua veramente irrisoria.

 

La maggior parte dei comuni del viterbese, fregandosene totalmente, dell’Imput Provinciale tiene i contenitori nei magazzini …e gli olii continuano a finire nel sistema fognario impegnando anche notevoli importi per la pulizia delle stesso.
Riciclo Riuso rispetto per l’ambiente , concetti ancora lontani nelle pratiche di molte amministrazioni comunali.

 

Il Meetup di Fabrica di Roma ha appena presentata un’istanza che spinga il nostro Comune a dare inizio alla raccolta ddegli olii ,consegnandoi il materiale alle famiglie, stipato oggi nell’ex asilo e pronto all’uso. E fornira’ tutto il supporto necessario perché i Cittadini di tutta la Provincia facciano altrettanto se i loro Comuni non lo avessero fatto favorendo sprechi di danaro pubblico e danni ambientali”.

 

Fabrica di Roma Beppe Grillo Meetup

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email