VITERBO – “Settimo ed ultimo appuntamento questa mattina, a Castel d’Asso, del ciclo di sette passeggiate/racconto al femminile patrocinato e finanziato dal Comune di Viterbo e dal Distretto dell’Etruria Meridionale.

Antonello Ricci, in uno scenario familiare a Banda del racconto ed al suo pubblico, nel corso in una passeggiata del tutto originale rispetto a quella andata in scena nel medesimno sito lo scorso 5 novembre, ha narrato – al cospetto di una folta pattuglia di passionisti tanto infreddoliti quanto determinati – la nascita del grande romanzo del mondo etrusco in seno all’Europa moderna. Accanto a lui, come di consueto in ciascuna delle altre passeggiate di questa infornata, Laura Antonini, Pietro Benedetti e Roberto Pecci.

Si chiude con oggi la rassegna Viterbo la città delle donne che ha richiamato, tra luglio e dicembre 2017, ben oltre 1200 spettatori, i quali guidati da Banda del racconto hanno attraversato le vie di Viterbo (ma anche San Martino al Cimino, il Bulicame e Castel d’Asso) sulle tracce di sei donne, sei personaggi femminili che sono tornati a parlare grazie alle voci e alle narrazioni di Antonello Ricci, Laura Antonini e Pietro Benedetti. Ricordiamole una volta ancora le protagoniste di queste passeggiate/racconto: la principessa etrusca Ati, Galiana la bella, Beatrice e le altre donne della Commedia, Rosina la santa giovinetta, Donna Olimpia, Vittoria Colonna. A partire dal loro punto di vista sono stati narrati il mondo etrusco, il Medioevo e il Rinascimento.

A breve-brevissimo (ci auguriamo già nelle prossime settimane) verrà presentato e successivamente messo in distribuzione un video, disponibile in dvd, che documenta e racconta questa entusiasmante esperienza”.

Marco D’Aureli

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email