VITORCHIANO – Sta funzionando con successo a Vitorchiano il nuovo servizio di raccolta differenziata dell’olio alimentare esausto, residuo dell’attività di cottura, frittura e conservazione di cibi in ambito domestico. Un rifiuto altamente inquinante il cui corretto smaltimento costituisce un importante contributo alla salvaguardia dell’ambiente.

 

“Si tratta di un risultato che ci inorgoglisce – afferma Rosario Cecala, assessore all’ambiente – e che continua a far sì che Vitorchiano sia tra i paesi più virtuosi per la gestione dei rifiuti. Se devo essere sincero non avevo dubbi che anche in questa occasione i cittadini avrebbero risposto bene: ormai hanno acquisito una grande consapevolezza in merito”.

 

Da circa due mesi sono state distribuite le taniche verdi dalla capacità di 2,2 litri, tappo e filtro per depositare l’olio. Una volta riempita ed ermeticamente chiusa, per evitare sversamenti e maleodori, la tanica può essere svuotata presso gli appositi contenitori stradali situati in tre zone strategiche del paese: Pallone (parcheggio Via Gran Paradiso), Paparano (incrocio Via Paparano – Via degli Oleandri), centro storico (Piazza Umberto I). L’olio esausto, avviato a recupero, può essere riciclato e trasformato e a maggior ragione va assolutamente evitata la sua dispersione nell’ambiente.

 

L’olio vegetale da cucina da conferire (olio di oliva, olio di semi) è quello che deriva dalla cottura e dalla frittura degli alimenti, così come dalla conservazione degli stessi (prodotti sott’olio). E’ importante non mischiare l’olio vegetale con oli minerali, grassi animali o altri liquidi.

 

Da segnalare infine, sempre a proposito di raccolta differenziata, che anche quest’anno nel mese di luglio ed agosto si farà la doppia raccolta dell’umido il giovedì insieme alla plastica.

Commenta con il tuo account Facebook