Una seconda tranche di ulteriori 105 ore verrà attivata nelle prossime settimane

A partire dal primo settembre la Asl di Viterbo metterà in campo una prima tranche di incremento di 42 ore settimanali di specialistica ambulatoriale convenzionata che interesserà buona parte del territorio della Tuscia, così come previsto nel piano assunzionale, deliberato dall’azienda sanitaria locale lo scorso 14 aprile, e in linea con il percorso intrapreso di consolidamento costante dell’offerta di salute destinata ai cittadini assistiti.

Nello specifico, gli incarichi attivati, consentiranno di potenziare settimanalmente i servizi di cure primarie: per la cardiologia domiciliare, con 6 ore di specialistica destinate al distretto A, per la cardiologia ambulatoriale, con 12 ore dedicate all’esecuzione di holter ed ecocardiografie nei presidi sanitari Orte e di Ronciglione, per l’oculistica, con 6 ore destinate al centro di cure primarie di Bolsena e altrettante al centro salute di Vignanello, e con 12 ore di specialistica ambulatoriale geriatrica che verranno erogate nei distretti B e C.

Le agende per queste linee di attività sono già aperte. Le prestazioni sono prenotabili, su prescrizione del medico di medicina generale o dello specialista, nei Centri unici di prenotazione (Cup), dislocati su tutto il territorio provinciale.

A questa prima tranche di incremento dell’offerta di salute, farà seguito una ulteriore attivazione di altre 105 ore di specialistica ambulatoriale convenzionata, che verrà resa operativa progressivamente nelle prossime settimane, al termine delle attività di prelazione o di ripubblicazione degli avvisi che partiranno sempre nella giornata di giovedì primo settembre.

Entrando nel merito, anche in questo caso su base settimanale, l’aumento delle ore riguarderà le seguenti branche: odontoiatria (30 ore complessive che interesseranno i centri di cure primarie di Tuscania, Montefiascone, Viterbo e Ronciglione), oculistica (18 ore settimanali, di cui 10 a Civita Castellana e 4 a Valentano e a Nepi), reumatologia (4 ore a Bagnoregio e altrettante a Montefiascone), cardiologia (16 ore presso la casa della salute di Soriano nel Cimino e 6 per l’attività domiciliare del distretto B), endocrinologia (6 ore presso la casa della salute di Bagnoregio e 6 alla Cittadella della salute di Viterbo) fisiochinesiterapia (5 ore per l’attività ambulatoriale e domiciliare presso il Distretto B, nelle sedi di Viterbo e Orte, e 6 ore per le medesime attività nel centro salute di Bolsena), neurologia (4 ore presso l’ospedale di Acquapendente).

Articolo precedente“La forza della fede”. Mostra presso il Monastero di S. Rosa
Articolo successivoNotte Bianca sotto le stelle con Dj Prezioso in consolle