Presso la sala riunioni dell’ospedale Belcolle, si è svolto il laboratorio decorativo organizzato dall’unità operativa di Oncologia di Belcolle, con la collaborazione dell’associazione Yarn bombing.

Il progetto, ormai attivo da anni presso la struttura viterbese, è dedicato alle pazienti prese in carico dall’Oncologia di Viterbo.

Obiettivo: avere cura non solo dei bisogni di salute delle donne, ma anche condividere con loro le tante problematiche strettamente collegate alla malattia.

Come nei precedenti laboratori, che ormai animano regolarmente il reparto viterbese, l’incontro è stato reso possibile grazie all’impegno della coordinatrice della Breast Unit di Belcolle, Agnese Fabbri, del direttore dell’unità operativa di Oncologia, Enzo Maria Ruggeri, e di tutto il team infermieristico del reparto.

L’incontro di ieri ha avuto una connotazione decisamente natalizia e si è concluso con la realizzazione di decorazioni meravigliose, realizzate a mano, utilizzando la lana e altri materiali, con le quali si è deciso di decorare i locali dell’Oncologia, rendendoli più accoglienti.

Un grazie da parte della Direzione generale della Asl a tutti i professionisti di Belcolle che, da anni, si adoperano per la realizzazione dei laboratori per le pazienti oncologiche e a Yarn bombing.

L’Associazione, nata nel 2014 da un gruppo di donne armate di uncinetto e ferri, in più occasioni ha colorato la città di Viterbo con i filati e i materiali più svariati.

Articolo precedenteASL Viterbo, punti prelievi: riattivata la modalità di accesso con prenotazione tutti i sabati del mese
Articolo successivoCibo sintetico, il Comune di Soriano nel Cimino dice “NO”