Nella giornata di oggi la Asl Viterbo comunica 4 nuovi casi positivi di soggetti residenti o domiciliati nel Comune di Bassano in Teverina.

Si tratta di casi con link epidemiologico riconducibile al liceo Linguistico situato nel territorio comunale. Due cittadini hanno avuto contatti con il ragazzo, frequentate il liceo, risultato positivo nei giorni scorsi. Gli altri due casi riguardano un nucleo famigliare: madre e figlia contagiate, la figlia frequenta il Liceo Linguistico.

I quattro cittadini presentano, fortunatamente, in condizioni di salute stabili, stanno trascorrendo la convalescenza presso il proprio domicilio.

L’ISS A. Meucci avvisa che si è immediatamente provveduto alla sanificazione dei locali da parte della ditta specializzata per cui gli studenti delle classi non interessate dal caso di positività potranno seguire le lezioni in presenza secondo il calendario previsto. La classe in cui si è verificato il caso di positività rimarrà, unitamente ai docenti che fanno parte del consiglio di classe, in isolamento domiciliare sostanzialmente tutto il tempo della sorveglianza sanitaria attiva, che verrà mantenuta fino a comunicazione della ASL per un periodo indicativo di 14 giorni dall’ultimo contatto con il caso confermato.
Gli alunni e i docenti che si trovano in isolamento domiciliare non potranno lasciare la propria abitazione.

Toccanti le parole del Dirigente scolastico, Prof. Laura P. Bonelli: “Gli studenti del Meucci,  danno sempre dimostrazione del loro amore per la scuola, che hanno rivissuto dopo quasi sette mesi di lontananza. Affermo questo perché, facendo un giro per classi, qualcuna vuota per la quarantena, qualcuna priva di docente, in isolamento domiciliare, ho percepito quanto straordinaria sia la realtà dell’Istituto: mi sono avvicinata alla porta di una classe e sono rimasta in ascolto e poi ho sbirciato attraverso la serratura per comprendere cosa stesse succedendo all’interno……gli alunni, in rigoroso silenzio, erano tutti concentrati all’ascolto della lezione di fisica, stavano prendendo appunti tutti distanziati nei loro banchi, perfettamente allineati; ciò che mi ha sorpreso in tutto questo è stato il fatto che il silenzio, la concentrazione erano dovuti non dall’occhio vigile del professore in presenza ma dall’empatia che il docente aveva stabilito collegandosi sulla piattaforma in uso nell’Istituto, poiché è uno dei docenti che è in quarantena insieme ai colleghi e agli studenti della classe in cui è risultata una positività…..

Forza ragazzi e forza docenti per queste lezioni speciali in tempi speciali, ancora una volta la scuola dimostrerà il suo valore….grazie dal vostro Dirigente Scolastico”.