Medico

Sono 13 i casi accertati di positività al COVID-19 comunicati, entro le ore 12, dalla sezione di Genetica molecolare di Belcolle al Team operativo Coronavirus della Asl di Viterbo.

Della totalità dei tamponi positivi, 7 sono collegati all’esame diagnostico effettuato su altrettanti pazienti ricoverati presso la casa di cura Villa Immacolata. Delle altre 6 persone: 5 stanno trascorrendo la convalescenza nel proprio domicilio e una è ricoverata presso il reparto di malattie infettive di Belcolle.

 

Le ultime persone con il referto di positività al COVID, sono residenti, o domiciliate, nei seguenti comuni: 3 a Viterbo, 2 a Tarquinia, 1 a Soriano nel Cimino, 1 a Montefiascone, 1 a Civita Castellana, 1 a Grotte di Castro, 1 a Lubriano, 1 Nepi, 1 a Marta e 1 a Terni.

 

Il Team operativo Coronavirus ha attivato le misure di prevenzione e di protezione, al fine di contenere la diffusione del virus, irrobustendo la catena dei contatti stretti, con la preziosa collaborazione degli Enti locali.

 

In totale, alle ore 12 di questa mattina, i casi accertati al COVID-19, residenti o domiciliati nella Tuscia, salgono a 295, di cui 6 sono i casi accertati in strutture extra Asl e già noti.

 

Oggi è stato comunicato ai soggetti istituzionalmente competenti la negativizzazione dal COVID-19 del primo paziente residente nella Tuscia, nello specifico nel comune di Civita Castellana, avendo ricevuto la refertazione di negatività rispetto a due tamponi eseguiti consecutivamente a distanza di alcuni giorni.

 

Al momento, delle persone refertate positive al Coronavirus: 238 stanno trascorrendo la convalescenza nel proprio domicilio, 31 sono ricoverate nel reparto di Malattie infettive, 7 nel reparto di medicina COVID, 4 sono ricoverate in Terapia intensiva, 2 all’ospedale Spallanzani, 1 è la persona negativizzata e resta a 7 il numero delle persone decedute, a cui occorre aggiungere il paziente deceduto in una struttura ospedaliera fuori provincia.

 

FOCUS VILLA IMMACOLATA

 

La Asl di Viterbo comunica che, a seguito delle disposizioni emanate per il contenimento della diffusione del COVID-19, ieri è proseguita, in maniera massiccia, l’effettuazione dei tamponi da parte del Team operativo coronavirus su tutto il personale e su tutti i pazienti della casa di cura. Tale attività finirà nella giornata di oggi.

 

L’esito della prima tranche dei tamponi, refertati presso la Genetica molecolare di Belcolle, ha prodotto la certificazione di positività di ulteriori 7 pazienti, rispetto ai 3 pazienti e ai 3 operatori già noti. Alle ore 12 di questa mattina, i casi di contagio al Coronavirus accertati presso Villa Immacolata salgono a 13. La direzione sanitaria di Villa Immacolata, di concerto con la Asl di Viterbo, ha provveduto a trasferire in una ala dedicata della struttura tutti i pazienti risultati positivi, al fine di contenere la diffusione della patologia.

 

Fatte salve le disposizioni che restano, tuttora, vigenti, gli operatori in servizio ieri, risultati negativi al test COVID-19, potranno allontanarsi in giornata dalla struttura, in accordo con le forze dell’ordine, e proseguire nella propria abitazione l’isolamento domiciliare fiduciario.

 

Con la collaborazione delle direzioni generale e sanitaria di Villa immacolata, la Asl resta presente nella struttura per garantire un servizio di consulenza e di supporto, psicologico ed infettivologico, agli operatori e agli ospiti e di gestione di eventuali, ulteriori, situazioni meritevoli di una immediata presa in carico.

 

Seguono eventuali, ulteriori, comunicazioni alle ore 17