Le OO.SS  SPI CGIL-FNP CISL -UILP UIL  Viterbo chiedono al Prefetto e alle autorità sanitarie e amministrative un tavolo di crisi sanitaria per gli anziani.

«Gli anziani e le persone affette da gravi patologie croniche e da disabilità sono particolarmente fragili e rispetto all’emergenza sanitaria e del Covid-19 stanno pagando un prezzo altissimo in termini di contagi e di decessi.

Come appurato, l’epidemia è esplosa specialmente nelle Residenze Sanitarie Assistite e nelle case di riposo.

La situazione pertanto merita di mantenere alta l’attenzione verso queste strutture garantendo la fornitura di dispositivi di protezione individuale sia agli ospiti che agli operatori che vi operano, la sanificazione periodica degli ambienti e di idonei spazi per l’isolamento degli eventuali residenti affetti da Covid-19, così come necessario eseguire tamponi agli ospiti e agli operatori.

Per tali ragioni le scriventi OO.SS. richiedono l’istituzione di uno specifico  “tavolo di crisi sanitaria per gli anziani” per il monitoraggio ed un confronto sulle problematiche sopra esposte.

L’istituzione del tavolo potrebbe essere anche l’occasione per affrontare e condividere percorsi della “fase 2” che riguardano gli interventi per le persone più fragili».

Così scrivono i Segretari Generali: Miranda Perinelli – Mario Pietrella – Afranco Palumbo.