PROVINCIA – Negli ultimi nove mesi 320 pazienti diabetici sono stati sottoposti all’esame del fondo oculare presso l’ambulatorio di Oculistica del Distretto 2. Di questi utenti ben 70 sono insulinodipendenti.

 

Sono alcuni dei dati più significativi registrati nel 2014 dal progetto “Valutazione oculistica pazienti diabetici” e presentati questa mattina dal direttore del Distretto, Fabiola Cenci.

 

All’incontro ha partecipato una delegazione della Fondazione Cariciv che finanziato l’acquisto di una lampada a fessura, necessaria per l’esecuzione dell’esame del fondo oculare, con un contributo liberale di 4mila euro. Per la Fondazione, oltre al presidente Vincenzo Cacciaglia, sono interventuti Enrico Iengo, Claudio Pica e Gianfranco Bastari.

 

“L’esame del fondo oculare – spiega Fabiola Cenci – è un accertamento estremamente importante perché serve a valutare se nel paziente diabetico sia o meno presente la retinopatia. Nel corso dell’incontro ho voluto personalmente ringraziare la Fondazione Cariciv, tramite il presidente Cacciaglia, per la vicinanza manifestata a più riprese nei confronti dei servizi territoriali del Distretto di Tarquinia che, tra l’altro, si è rivelata determinante per la realizzazione di progetti per noi strategici. Tra questi voglio ricordare il progetto di Onoterapia, rivolto agli utenti disabili minori e adulti, e il progetto Anziano fragile, riguardante gli over 75”.

 

L’Ambulatorio di Oculistica del Distretto 2 è operativo presso l’ospedale di Tarquinia. Per accedere all’esame del fondo oculare, è necessaria un’apposita richiesta da parte del medico diabetologo o del medico di medicina generale.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email