SORIANO NEL CIMINO “Gentili Amministratori, considerando i preoccupanti dati che emergono dal rapporto 2016 pubblicato da ASL VITERBO, REGIONE LAZIO e AIRTUM (Associazione Italiana Registri Tumori) che evidenzia come, all’interno del Distretto B di Viterbo (comuni di Bassano in Teverina, Bomarzo, Canepina, Celleno, Orte, Soriano Nel Cimino, Viterbo e Vitorchiano) la mappa del rischio risulti elevata per particolari tipologie di tumore, Vi invitiamo a prendere in seria considerazione l’istituzione di un Registro dei Tumori Comunale.

Riteniamo che chi amministri un Comune debba avere a disposizione strumenti e dati aggiornati allo scopo di orientare le proprie scelte amministrative per tutelare la salute pubblica.

Suggeriamo quindi di istituire un Registro dei Tumori a livello Comunale, attraverso il quale sia possibile avere a disposizione informazioni specifiche e puntuali da analizzare per individuare successivamente i fattori a rischio più comuni.

È chiaro che tali analisi permetterebbero al nostro Comune di attuare controlli ed eventuali interventi per rimuovere le cause incidenti e attivare un monitoraggio costante sui rischi dello stato di salute dei cittadini, la verifica dell’incidenza dei fattori di rischio e, soprattutto, il loro andamento storico. È un preciso dovere di qualsiasi amministrazione tutelare suddetti interessi.

La nostra proposta per l’istituzione di un Registro Tumori Comunale nasce dalla considerazione che la nostra popolazione ha bisogno di azioni immediate (e non pachidermiche procedure e verifiche) a fronte di una chiara e puntuale mappatura dei casi.

L’importanza di legare la raccolta di dati alla residenza sta nel fatto che in questo modo la casistica raccolta non sarà selezionata, ma rifletterà la reale condizione di un territorio dove sono presenti tutte le fasce di età, tutti gli strati sociali, ecc.

Le informazioni raccolte – tutelando la privacy personale – includono il tipo di tumore diagnosticato, il luogo di residenza (in un comune è molto utile la suddivisione per zone e/o frazioni), l’età e il sesso del malato, le condizioni cliniche in cui si trova, i trattamenti che ha ricevuto e sta ricevendo e l’evoluzione della malattia.

Questi dati sono essenziali per la ricerca sulle cause del tumore, per la valutazione dei trattamenti più efficaci, per la progettazione di interventi di prevenzione.

Il gruppo spontaneo di cittadini 01038 Vi invita quindi a discutere di questo aspetto in giunta oppure in Consiglio Comunale per dare inizio ad un serio percorso collaborativo con le strutture sanitarie interessate, anche in considerazione del fatto che martedì 26 giugno 2018, presso la sala riunioni della Cittadella della salute la Asl di Viterbo presenterà il secondo rapporto provinciale del registro tumori”.

Il gruppo di cittadini 01038

LINK AL RAPPORTO: http://www.asl.vt.it/approfondimenti/registro_tumori/convegno_2016/Rapporto2016.pdf

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email