TARQUINIA – Con il tradizionale Punto informativo agricoltura, anche quest’anno la Asl di Viterbo parteciperà alla Mostra mercato delle macchine agricole di Tarquinia, giunta alla sua 66a edizione e in programma dal 1 al 3 di maggio. L’iniziativa è parte integrante della campagna di prevenzione della Asl di Viterbo “È Salute”.

 

Nel corso della manifestazione i tecnici esperti del Servizio prevenzione igiene e sicurezza nei luoghi di lavoro (Spisll), insieme ai colleghi dell’Inail, saranno a disposizione ogni giorno, dalle 8 alle 18, per consegnare ai numerosi visitatori che ogni anno popolano la mostra mercato il materiale informativo riguardo ai rischi lavorativi specifici dell’agricoltura e per rispondere alle domande tecniche su dispositivi di prevenzione, sull’adeguamento dei trattori alle norme di sicurezza, sulle normative relative alla formazione, sulla sorveglianza sanitaria e sul Testo unico.

 

“Il Piano nazionale agricoltura 2014/2018 – spiega il direttore dello Spisll, Augusto Quercia – indica che il rapporto tra gli infortuni mortali e totali nel comparto agricoltura è ancora nettamente superiore rispetto ai settori industria e servizi. Nonostante gli infortuni totali abbiano subito, nel quinquennio 2008-12, una riduzione del 20%, il numero di infortuni mortali è rimasto costante. Questo fenomeno risulta collegato alla massiccia presenza di piccole aziende economicamente deboli e spesso refrattarie ai miglioramenti delle condizioni di sicurezza”.

 

Gli obiettivi del Piano nazionale agricoltura 2014-2018 sono finalizzati a contrastare gli infortuni del lavoro agricolo attraverso azioni di informazione, diffusione di buone pratiche, assistenza alle imprese, controllo e vigilanza delle aziende agricole.
“Lo Spisll della Asl di Viterbo – prosegue Quercia – è impegnato dal 2007 nel controllo delle aziende agricole. A tutt’oggi ne sono state controllate 670 di cui il 54% è risultato irregolare. Nell’ambito della stessa attività sono stati controllati 2050 trattori di cui il 44% è risultato irregolare. Oltre alla vigilanza, in nostro servizio è impegnato in una serie di interventi con l’obiettivo di ridurre il numero di infortuni. In particolare, dal 2005, nell’ambito della Mostra mercato delle macchine agricole di Tarquinia, siamo presenti con uno stand con operatori esperti in materia di salute e sicurezza che rimangono a disposizione degli utenti per tutta la durata della manifestazione. Dal 2012, secondo le indicazioni del Piano nazionale agricoltura e selvicoltura, sempre nell’ambito della fiera, effettuiamo anche dei controlli a campione sulle macchine esposte per la verifica dei requisiti di sicurezza. L’iniziativa è stata concordata con Unacoma (Unione Nazionale Costruttori di Macchine Agricole) e viene effettuata dai tecnici dell’Inail e della Asl”. Fino ad oggi sono state segnalate ai ministeri competenti 31 macchine agricole con presunte non conformità ai requisiti essenziali di sicurezza.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email