Lo sapevate che una seduta o un percorso di psicoterapia può aiutare anche dal punto di vista lavorativo grandi ma soprattutto piccole imprese a ripartire?
Quello che stiamo attraversando è un periodo che rimarrà nella storia non solo dal punto di vista sanitario ma anche da quello socio-economico. Le disposizioni legislativo-sanitarie per contenere il covid-19 stanno avendo effetti su diversi versanti: personale, familiare e non di meno lavorativo, sia dal punto di vista pratico-organizzativo che da quello psico-emotivo. Ciò che molti provano è un mix di emozioni che vanno dalla preoccupazione, alla paura, alla rabbia, al sentirsi spaesati.
Non c’è più solo la preoccupazione per la salute nostra e dei nostri cari ma c’è anche la preoccupazione per la salute economico-lavorativa della nostra comunità, non c’è più solo la paura per il coronavirus, una patologia ancora sfuggente sotto molti punti di vista, ma a questa si è aggiunta la paura per il sostentamento della propria vita e delle proprie abitudini; non c’è più solo rabbia verso quella che è la catena di contagi, ma si inizia a provare rabbia anche per gli effetti che questa sta avendo sulle proprie attività lavorative; e oltre ad una visione non nitida circa l’emergenza sanitaria in corso quella che molti sperimentano è una confusione circa l’emergenza socio-economica anch’essa in corso.
Lo scombussolamento delle nostre vite può trovare sfogo anche in sentimenti come: senso di impotenza, di inadeguatezza, di perdita di controllo, di sottomissione, quasi di prigionia, di tradimento, di sconfitta, di sfiducia, ma anche di voglia di ribellione e di rivincita. Questo bagaglio emotivo può alimentare quello che è lo stress psico-fisico personale il quale a sua volta andrà ad influire anche sul rispettivo rendimento lavorativo. Ognuno di noi vive in un sistema che lo influenza e che a sua volta influenzerà.
Ci siamo ritrovati addosso, all’improvviso, un peso troppo grande da sorreggere. Nessuno poteva essere preparato. Nonostante ciò, però, ci è adattati: distanziamento sociale, igienizzazione, mascherine, plexiglas, e altre modifiche. Ma vedere, a distanza di pochi mesi, vanificati i propri sforzi scoraggia chiunque.
“Ci è stato rubato il nostro impegno, ci è stato rubato il nostro lavoro, ci è stata rubata la nostra buona volontà, ci è stato rubato il nostro tempo”, prevale cosi in noi un senso di rivalsa che spesso ci spinge ad aspettarci di essere salvati piuttosto che a salvarci da soli, perché noi siamo equi, siamo onesti e giochiamo a carte scoperte.
Ciò che rivendichiamo è solo un nostro diritto. Siamo nel bel mezzo di una crisi, che sia sanitaria, economica, politica o valoriale poco ha importanza, in ogni caso è una crisi nella quale ci sentiamo scomodi e la quale non sentiamo di meritare. Sto parlando di “crisi” come scombussolamento, come un terremoto, come un’interruzione di equilibrio, del nostro abituale equilibrio. Ma mentre da una parte la parola “crisi” significa appunto destabilizzazione / cambiamento dall’altra parte non possiamo non tenere presente che è proprio grazie ad un disequilibrio che si ha l’opportunità di reinvestirsi, di metterci la faccia e di evolvere, di ripartire non come prima ma meglio di prima, di ripartire non dagli altri ma stavolta da noi stessi.
Ci sono rami della psicologia, come la psicologia del lavoro, del marketing e della comunità, ancora la specializzazione nella psicoterapia sistemico-relazionale, interessate anche al benessere personale-comunitario a partire dalla sfera lavorativa. Il consulto con un Professionista può essere un buon investimento.
Può aiutare a riorganizzare il proprio lavoro adattandoci al periodo in corso, può alleviare lo stress aiutandoci cosi a lavorare con più risorse psico-fisiche da riservare per la propria attività e può aiutarci a promuovere quelli che sono i punti di forza sia del proprio campo lavorativo che del periodo attuale.
In fondo è investendo che si costruisce il nostro futuro, investendo nell’istruzione, investendo in un capitale, investendo in un progetto, investendo in noi stessi.
Dott.ssa Claudia Florea 
Psicologa Psicoterapeuta
Viterbo e Online
-pag. Fb: Psiche ••• Dott.ssa Claudia Florea
-cell: 338 42 41 565