“In un periodo in cui si parla molto di malasanità  volevo, invece, ringraziare pubblicamente ed elogiare due strutture sanitarie e delle persone, oltreché medici competenti, che nella nostra vita hanno fatto la differenza.

A pericolo scampato e con mente lucida posso raccontare quello che è successo a mia figlia, Veronica, di soli 8 anni. Portata in ospedale a Belcolle per quella che, all’inizio, poteva essere solo una semplice febbre che non passava con nessun tipo di antipiretico. 

Grazie alla repentina  diagnosi, post ricovero, della Dr.ssa Cuomo e del Prof. Bracaglia, abbiamo potuto ricevere subito le cure richieste per questa malattia nuova quanto atroce: la Mis-C. Ma quello era solo l’inizio del nostro calvario perché di lì a breve, nonostante il protocollo seguito e le cure somministrate, la situazione peggiorava col passare delle ore.

Aggravandosi il quadro clinico di mia figlia è stato richiesto un tempestivo trasferimento in elisoccorso alla Terapia Intensiva Pediatrica presso il policlinico Gemelli. Lì il prof. Conti e la sua equipe si sono presi cura e premura di mia figlia fin quando siamo riuscite a varcare le soglie di quella porta e tornare a nuova vita. 

Non finirò mai di ringraziarvi per avermi donato di nuovo la vita di mia figlia. L’ho messa al mondo io. Ma voi avete fatto in modo che ci restasse ancora.

Un grazie tutto speciale alla Dr.ssa Cuomo, che ha fatto la differenza come medico e come amica”.

Fabiana D’Andrea e Stefano Mutarelli 

Articolo precedenteLa Birra inonda Montefiascone
Articolo successivoRitorna dopo due anni THE GROVE Festival!