«Un piccolo ringraziamento – invia una nostra lettrice – che viene dal cuore e che spero, attraverso il racconto della mia esperienza, sia utile a tutti per capire quanta umanità e quanta professionalità possano esistere nel reparto di Oncologia e rete oncologica dell’ospedale di Belcolle.

Aiutandomi con grande cura in un momento per me molto delicato, tutti coloro che vi lavorano mi hanno permesso con mille accorgimenti e tanta disponibilità di raggiungere un obiettivo importante, di vivere una giornata di gioia.

Ad ognuno di loro va la mia più sincera e profonda gratitudine, a cominciare dal primario, il dottor Enzo Maria Ruggeri, e dalla dottoressa Agnese Fabbri, fino ad ogni singolo medico, infermiere e collaboratore del reparto di Oncologia.

Anche in un luogo dove non si soggiorna certo per piacere è possibile trovare solidarietà e capacità di umanizzare le cure, alleggerendo il peso delle giornate di chi deve trascorrere qui periodi più o meno lunghi».