Continua con successo il più importante programma di medicina preventiva per l’atrofia muscolare spinale (SMA), un progetto pilota per facilitarne ed accelerarne la diagnosi genetica precoce. Il progetto coordinato dall’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma e realizzato in collaborazione…

Per leggere questo articolo

Accedi o registrati

Articolo precedenteNicolas, giovane Ambasciatore di Viterbo: fiero del ruolo dell’Italia nel rifinanziamento del Fondo Globale
Articolo successivoCONGER: una storia che può andare lontano