VITERBO – Puntuali alle dodici, come ogni anno, questa mattina i donatori di sangue della sezione comunale dell’Avis di Viterbo hanno fatto visita numerosi all’unità operativa di Pediatria dell’ospedale Belcolle, diretta da Massimo Palumbo. All’incontro hanno partecipato anche il commissario straordinario della Asl di Viterbo, Luigi Macchitella, e il direttore amministrativo aziendale, Daniela Donetti.

 

Come da tradizione, gli avisini viterbesi non si sono presentati a mani vuote. Quest’anno, anzi, il carico di regali per il reparto di Belcolle è stato ancora più ricco rispetto al passato.

 

Oltre alle uova di cioccolato, donate a ogni piccolo paziente grazie all’ipermercato Conad di Viterbo, l’Avis ha consegnato al dottor Palumbo un pulsiossimetro acquistato in parte con i fondi dell’associazione e, in parte, grazie al ricavato del concerto di beneficienza organizzato lo scorso anno al teatro San Leonardo insieme agli Abbey Road.

 

“Il pulsiossimetro – spiega il presidente dell’Avis di Viterbo, Luigi Ottavio Mechelli – è un’apparecchiatura medica che permette di misurare la quantità di emoglobina legata nel sangue. La strumentazione è mobile e consentirà ai medici di Pediatria di poter effettuare la misurazione in ogni stanza, senza dover far spostare i piccoli pazienti. Ringrazio, quindi, tutti coloro che hanno reso possibile il raggiungimento di questo importante obiettivo associativo”.

 

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email