VITERBO Quella di questa mattina nella sala assemblee della Fondazione Carivit a palazzo Brugiotti in via Cavour è stata veramente una giornata degna della definizione “culturale” dedicata a allievi e insegnanti delle scuole viterbesi che avevano partecipato al 1° premio di poesia dialettale dedicato al poeta Emilio Maggini.

Questa presentazione del volume “LA LENGUA VITORBESE” voluta dal presidente e della FONDAZIONE tutta come ha sottolineato il presidente Brutti nel consegnare copie omaggio del libro edito dalla Ghaleb ai presenti, contiene tutte le poesie vincitrici e segnalate del premio omonimo riservato alle classi quarte e quinte delle scuole primarie del capoluogo e patrocinato sempre dalla Fondazione stessa.

Dopo il saluto dl padrone di casa Brutti, hanno preso la parola Ostelvio Celestini in rappresentanza dell’associazione Tuscia Dialettale, Paolo Bracaglia del comitato festeggiamenti Pianoscarano Carmine e Salamaro, Massimo Mecarini presidente del Sodalizio dei Facchini di Santa Rosa e Pietro Benedetti per la Banda del racconto.

Antonello Ricci che ha gestito gli interventi ha sottolineato come “Le poesie non devono rimanere nei cassetti” rammentando che dalla poesia “Dante a Piascarano”, della 4 E dell’I.C.Canevari, vincitrice del concorso di poesia dialettale è partorito uno spettacolo teatrale curato dai ragazzi della maestra Anna Maria Stefanini che ha riscosso notevole consensi.

Da rammentare poi che l’iniziativa è stata dedicata alla memoria dell’ avvocato Enrico Brenciaglia, scomparso ad Aprile scorso, che nell’autunno passato rappresentò la Fondazione Carivit all consegna dei premi in una sala Regia a palazzo dei Priori gremita all’inverosimile.

Il volume è stato pensato -ha sottolineato Marco d’Aureli – per essere consegnato agli istituti scolastici che hanno partecipato al concorso, al fine di stimolare nei più giovani e nelle loro famiglie il rinvigorimento e la valorizzazione di un più alto sentimento di appartenenza all’identità linguistica viterbese e quindi di dignità civica.
Commenta con il tuo account Facebook