«Si è chiusa la 58° Sagra dell’Olio d’Oliva di Canino e si chiude nel segno del binomio “Tradizione nel Futuro”, dove la Tradizione è quest’olio stupendo che da generazioni scorre nelle vene di questo territorio ed il Futuro è una scuola Alberghiera che si avvia decisamente verso il Fud Food, la Cucina Molecolare, una gastronomia moderna, spettacolare a volte anche “inquietante”, ma che gli alunni dell’Istituto Alberghiero di Montalto di Castro (sede staccata dell’I.I.S “A. Farnese” di Caprarola) interpretano con i prodotti tradizionali del territorio, esaltandone i sapori con l’innovazione e la sperimentazione.

Così – commenta il prof. Giuseppe Crisà dell’Istituto Alberghiero di Montalto di Castro, sede staccata dell’I.I.S. “A. Farnese” di Caprarola – dall’olio 2.0 dello scorso anno, la spuma dolce all’olio di oliva fatta con il sifone e protossido di azoto, siamo passati  all’olio 2.1 con il gelato all’olio d’oliva fatto con l’azoto liquido, un processo di refrigerazione molto particolare che consente di ottenere un gelato perfetto in pochi minuti senza uso di additivi o stabilizzanti.

Il risultato? nei tre giorni della manifestazione abbiamo avuto circa 1200 visitatori al nostro buffet e di questi oltre 800 persone in poche ore , hanno degustato questo gelato particolare, senza per altro obiettare al nuovo ed innovativo sistema con cui è stato prodotto. Tradizione e Futuro, appunto!

Un grazie a tutti gli alunni ed ai docenti (professori Ambrosio ,Funari e Crisà ) che hanno partecipato all’evento ed un grande grazie al sindaco di Canino, dott.ssa Lina Novelli, con la quale rimane sempre più forte l’interconnessione con il nostro Istituto.

Arrivederci al prossimo evento».

 

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email