VITERBO – Avviata una convenzione tra la S.T.A.S. e il prestigioso Liceo Mariano Buratti di Viterbo per un progetto di alternanza scuola-lavoro che vedrà impegnate 16 studentesse delle classi quarte dell’indirizzo linguistico, nel riordino dei fondi d’archivio conservati dal sodalizio tarquiniese e in operazioni di digitalizzazione dei singoli documenti, nonché in attività di laboratorio, quali depolverazione, microaspirazione e spianatura.

A seguire il lavoro come tutor, il consigliere Mirko Micozzi, tecnico restauratore, che recentemente ha collaborato al ripristino della Galleria e della Sala Grande di Palazzo Bruschi.

L’accordo, possibile grazie alla mediazione della prof.ssa Maria Rosita Tonicchi, è stato siglato nei giorni scorsi dal Dirigente scolastico, Dott.ssa Clara Vittori, e dal Presidente della S.T.A.S., Dott.ssa Alessandra Sileoni, per la quale: “Gli studenti abbandonando le proprie aule avranno la possibilità di apprendere lavorando direttamente sui documenti presso la nostra sede, grazie ad un progetto concertato con l’istituzione scolastica al fine di rendere realmente efficace il percorso formativo proposto. In pratica, con questo progetto la S.T.A.S. continuerà il lavoro iniziato nel 2009 con l’Università della Tuscia, lavoro che ci ha permesso di conseguire rilevanti riconoscimenti e, come in questo caso, ha portato al raggiungimento di tanti obiettivi tra cui la volontà di avvicinare i giovani alla cultura, permettendogli di sviluppare, attraverso l’attività pratica, competenze che possano condurre a auspicabili sviluppi professionali”.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email