VITERBO – “Si è svolta oggi, presso l’Auditorium dell’Università degli studi della Tuscia, all’interno del complesso di S. Maria in Gradi, la giornata conclusiva del Progetto Alternanza Scuola-Lavoro intitolata “Il Liceo scientifico “P. Ruffini” incontra gli Spin Off Unitus”.

Dopo aver ricevuto i saluti da parte del Magnifico Rettore prof. Alessandro Ruggieri,il quale ha sottolineato come queste esperienze siano fondamentali per sviluppare quelle soft skills oramai indispensabili per l’inserimento nel mondo del lavoro,gli studenti delle classi terze dei tre diversi indirizzi dell’Istituto si sono succeduti sul palco dell’Auditorium per esporre i propri lavori.

Il Progetto si è svolto nel corso dell’a.s. 2017-2018, ed ha avuto inizio a Novembre 2017; dopo una propria presentazione da parte degli spin-off dell’Unitus, ogni classe terza è stata associata ad uno di essi. Spin8, Idea2020, Aleph s.r.l., Gentoxchem. Nella giornata di oggi le classi presentavano quindi il lavoro conclusivo del percorso che li ha impegnati per 35 ore durante il corso dell’anno scolastico. Consistente in analisi di mercato, creazioni di spot pubblicitari, realizzazione di interviste, ed altri materiali sulle tematiche connesse agli Spin-Off.

Grande lo stupore da parte dei rappresentanti degli Spin-Off (dott.ssa Piccarozzi per Spin8, dott.Pierini per Idea2020, Dott.ssa Capecchi per Gentoxchem, prof. Principato per Aleph s.r.l.) di fronte alle idee innovative ed al livello elevato dei prodotti realizzati dagli studenti. Considerando anche che, quelle necessarie per realizzarli,non sono competenze specifiche del loro curricolo di studi; analoga la soddisfazione da parte dei docenti tutor per l’Alternanza Scuola-Lavoro che li hanno seguiti nel percorso svolto.

Notevole anche la partecipazione da parte degli studenti, visibilmente emozionati per essere “al centro” del progetto, soggetti attivi, consapevoli di aver avuto l’occasione di sperimentare e sviluppare nuove competenze. E per usare le parole espresse in un inglese impeccabile dallo studente Alessandro Delogu del 3B: “felici, perché quando facciamo qualcosa insieme noi proviamo un sentimento di gioia”.

La prova di tutto questo? Alle 12, 35, nonostante l’evento fosse concluso e fossero quindi “liberi” di andare, gli studenti ancora continuavano a parlare tra loro ed a scambiarsi complimenti reciproci per il lavoro svolto!Complimenti a tutti, quindi, ed un vivo ringraziamento all’Università della Tuscia ed ai suoi Spin-Off per l’opportunità offertaci anche quest’anno”.

Docenti tutor dell’ASL –Liceo“P. Ruffini” di Viterbo
Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email