VITERBO – “Si è svolta questa mattina in Curia Vescovile la conferenza stampa per la presentazione del Giubileo Diocesano Straordinario in occasione del sesto Centenario dell’immagine della Madonna della Quercia e dei 550 Anni del Patto d’amore fra la Città di Viterbo e il popolo della Tuscia. “Un Giubileo Diocesano tutto per noi”, ha ricordato il Vicario Generale don Luigi Fabbri invitando tutta la comunità diocesana a vivere lo slogan dell’anno Giubilare Straordinario: “Con Maria Chiesa unità e missionaria”.

Sarà il Vescovo di Viterbo S.E. Mons Lino Fumagalli ad aprire il prossimo 10 Settembre alla Basilica della Quercia la Porta Santa e i festeggiamenti che dureranno per tutto il 2018. Nel pomeriggio del 10 settembre il Solenne “patto d’amore” con la solenne processione in “more antico” con l’uscita straordinaria delle maggiori reliquie dei santi viterbesi e comunque legati alla tradizione della pietà popolare fra le quali le reliquie d San Giovanni Battista, San Sisto, le teste dei Santi Valentino e Ilario, il Cuore di Santa Rosa scortato dai facchini e dal corteo storico di Santa Rosa, Santa Giacinta Marescotti, Santa Rosa Venerini, Santa Elisabetta D’Ungheria, San Crispino, Santa Lucia Filippini e il Santo Braccio di San Bonaventura. Massime sono previste le misure di sicurezza per la processione che si anticipa unica e straordinaria.

Il Parroco e Rettore della Basilica Santuario don Massimiliano Balsi ha tratteggiato i particolari del programma e le iniziative collaterali. In questo anno giubilare la Madonna della Quercia (proclamata Patrona della nuova Diocesi di Viterbo nel 1986 da Giovanni Paolo II) diventerà il Santuario “Oasi di Misericordia” per tutti in cui sperimentare la grazia e la misericordia”.

Don Emanuele Germani
direttore ufficio stampa Diocesi di Viterbo

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email