A comunicarlo è la Questura di Viterbo, alla luce del recente decreto legge 4 ottobre 2018, n. 113, convertito dalla legge 1 dicembre 2018, n. 132.

Per chiarire, il riferimento è all’art. 109 del TULPS, il quale stabilisce che i gestori di esercizi alberghieri e di altre strutture ricettive, comprese quelle che forniscono alloggio in tende, roulotte, nonché i proprietari o gestori di case e di appartamenti per vacanze e gli affittacamere, ivi compresi i responsabili di strutture di accoglienza non convenzionali, debbano comunicare giornalmente all’autorità di pubblica sicurezza l’arrivo delle persone alloggiate, mediante consegna di copia della scheda o comunicazione, anche con mezzi informatici, secondo modalità stabilite con decreto del Ministero Interno.

Il decreto di cui sopra, n.113/2018 convertito in legge n 132/2018,  ha chiarito che gli stessi obblighi  si applicano anche  ai locatori o sublocatori che affittano immobili o parti di essi  con contratti di durata inferiore a trenta giorni.

I cittadini interessati, per adempiere a tale incombenza, dovranno accreditarsi presso la Questura di Viterbo seguendo le istruzioni pubblicate sul   sito web  –  “link sportello virtuale”.

Ulteriori informazioni potranno essere richieste alla Sala Operativa della Questura di Viterbo.