VASANELLO – Vasanello in prima linea per la solidarietà. Dopo i due episodi sismici che si sono verificati nel centro Italia, il comune dei Cimini, con una mobilitazione compatta, ha fatto scattare immediatamente una cordata tra amministrazione ed associazionismo locale per fornire un aiuto concreto alla popolazioni così duramente colpite.

La prima iniziativa è stata quella delle cene in piazza, grazie alle quali sono stati raccolti, al netto delle spese, 5.880 euro, versati qualche settimana fa sul conto dei Rangers che provvederanno alla consegna.

“In quell’occasione – dichiara il sindaco Antonio Porri – si è assistito ad una vera e propria “gara” tra le varie associazioni, per l’impegno profuso, a vario titolo per la buona riuscita delle cene di beneficenza.
E’ doveroso ringraziare, a questo riguardo, ancora una volta, tutti coloro che hanno partecipato, Rangers, Classe 77, Afrodite, Cooltura 2.0, Avis, Centro commerciale naturale, Poderosa, onlus Paola Pesci, Messico e Nuvole, Tana dei Cinghialai, Cooperativa Bassanello, Parrocchia, Caritas, Scout Agesci, oltre al pastificio La Molisana che ha messo a disposizione la pasta per l’amatriciana.”

“La testimonianza di solidarietà – continua il primo cittadino, non si è però fermata a questa prima manifestazione.
Subito dopo i tragici episodi infatti, i volontari dei Rangers, coadiuvati dall’amministrazione comunale, hanno organizzato una raccolta di generi di prima necessità che è proseguita ininterrottamente per più giorni e con un’adesione straordinaria da parte dei cittadini che hanno consegnato un gran numero di prodotti recapitati poi direttamente sul posto.

In questi ultimi giorni, inoltre, Vasanello ha anche adottato una delibera con la quale si aderisce alla richiesta dell’Anci Lazio (associazione nazionale comuni italiani) di versare un contributo, proporzionale al numero di abitanti, per “dimostrare con fatti tangibili la vicinanza e la solidarietà per fronteggiare i bisogni primari dei nostri Comuni “fratelli” che stanno sopportando il lutto, la tragedia, e la paura.”

La somma stanziata dall’amministrazione comunale è di 3000 euro, che saranno destinati alla ricostruzione di due edifici pubblici, uno nel comune di Accumoli e l’altro nel comune di Amatrice.”

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email