VITERBO – Quest’anno gli studenti pendolari in arrivo nella Tuscia da Roma hanno a disposizione un nuovo servizio di autobus, già avviato, che li faciliterà negli spostamenti quotidiani da e per l’Università.

Si tratta del frutto di una partnership che l’Università della Tuscia ha stretto a costo zero, e che si traduce in una sperimentazione semestrale al termine della quale l’azienda coinvolta valuterà la risposta degli studenti e deciderà se trasformare il servizio in una tratta stabile, decidendo magari piani di abbonamento vantaggiosi. Chiamati a fornire un’opinione sull’iniziativa, gli studenti della Tuscia hanno offerto pareri univocamente entusiastici.

Le opinioni espresse da un campione di studenti dei dipartimenti Deim, Distu e Dafne hanno confermato che c’è un grande interesse per questo tipo di proposte, perché rappresentano una risposta concreta alle esigenze che molti di loro manifestano nella quotidianità universitaria. Quello che emerge dalle dichiarazioni raccolte tra gli studenti della Tuscia è l’entusiasmo per un servizio che punta a migliorare la qualità della vita dei pendolari. Di contro, non sono mancati gli appunti per la qualità del servizio pubblico già a disposizione degli studenti del Lazio, ritenuto generalmente carente. Secondo alcuni studenti, ad esempio, malgrado i costi maggiorati risulta più conveniente affrontare la tratta con i propri mezzi evitando i problemi legati all’utilizzo di quelli pubblici incerti negli orari e, a loro detta poco affidabilità nel servizio. Non si tratta di una vera e propria sorpresa, dato che già in passato, parlando con gli studenti, si era constatata una certa insoddisfazione per la qualità del servizio di trasporto pubblico extraurbano. Un problema che speriamo possa essere finalmente risolto, o almeno minimizzato, grazie a questa nuova iniziativa.

Commenta con il tuo account Facebook