VITERBO – L’Associazione Musicale Muzio Clementi con sede a Roma e Viterbo, avendo vinto il bando della Regione Lazio 2017 con il progetto dedicato a Claude Debussy, ha scelto la città dei papi quale luogo ideale per svolgere il ciclo di concerti di musica classica riuniti nel Primo Festival “I Bemolli sono blu” (15 ottobre-18 dicembre 2017), ricordando la figura dell’attore e amante della musica, Francesco Mencaroni. Per questo progetto l’Associazione Clementi ha ottenuto la collaborazione della Fondazione Caffeina che ha messo a disposizione il nuovo Teatro di via Cavour 9 (ex teatro San Leonardo), chiuso a sorpresa la sera di sabato 7 ottobre, per problemi burocratici.

Inoltre il Primo Festival “I Bemolli sono blu” che gode del sostegno della Fondazione Carivit e del patrocinio del Comune di Viterbo, è stato ufficialmente presentato nella sala consiliare del Comune il 6 ottobre scorso, alla presenza dell’assessore alla Cultura Antonio Delli Iaconi e più volte richiamato nei due giorni di festa del Caffeina Teatro (6-7 ottobre 2017). Ne ha parlato sul palco il M° Sandro De Palma, presidente e direttore artistico dell’associazione Muzio Clementi, con il regista Luca Verdone e il critico d’arte Claudio Strinati. Sono state distribuite locandine informative con le date e i luoghi dei concerti, sono stati mandati comunicati stampa che molti giornali hanno cortesemente pubblicato. Ora l’associazione Clementi mantiene il suo impegno con la città cambiando luogo per non annullare i concerti con i pianisti in arrivo dalla Francia, e con l’aiuto della Curia vescovile di Viterbo, comunica che gli appuntamenti sono spostati dal Teatro Caffeina alla Sala Alessandro IV del Palazzo dei Papi, ore 18.00.

Il M° De Palma, non commenta la chiusura imprevista del fantastico nuovo Teatro Caffeina definendo il fatto un inconveniente spiacevole per tutti i cittadini e si augura di poter quanto prima varcare di nuovo la soglia del moderno teatro-bistrot-libreria, portando uno suo spettacolo musicale. In più precisa che la Fondazione Caffeina ha accolto il progetto con entusiasmo come anche ha fatto il Comune di Viterbo quando ha ospitato nel bellissimo Palazzo dei Priori la conferenza stampa di presentazione, ripresa da molti giornali locali.
Ricordiamo che il programma della rassegna del Primo Festival “I Bemolli sono blu” a Viterbo resta invariato.

PROGRAMMA

Sala Alessandro IV – Palazzi dei Papi – in sostituzione del Caffeina Teatro chiuso

Domenica, 15 ottobre 2017- ore 18 – Philippe Bianconi, pianista
Claude Debussy: Estampes – Images (I libro) – Préludes (II libro)
Presentazione di Claudio Strinati

Domenica, 22 ottobre 2017- ore 18 – Axel Trolese, pianista
Claude Debussy: Etudes

Venerdì, 27 Ottobre 2017 – ore 18 – “Miti di ieri e di oggi” da Orfeo e Didone fino al futuristico mito delle macchine 3D. Oltre alla Sonata “Didone abbandonata” di Muzio Clementi e alla Melodia di Gluck-Sgambati, saranno proposti due pezzi della compositrice Silvia Colasanti “Orfeo. Flebile queritur lyra” con voce recitante di Davide Riondino, pianoforte e il sax tenore di Stefano Nanni; e “Rumbling Gears”, per pianoforte e Mimo ispirato alle stampanti 3D, parte integrante della scena, opera rappresentata in prima esecuzione assoluta. Andrea Belmonte, azione mimica.

Al pianoforte il M° Sandro De Palma – Christoph Willibald Gluck: Danza degli spiriti beati / Muzio Clementi: Sonata op.50 n.3 “Didone abbandonata” / Silvia Colasanti: Rumbling Gears per pianoforte e azione mimica – Orfeo. Queritur Lyra per voce, pianoforte, sax.

Venerdì, 3 Novembre 2017 – ore 18 – Luca Ciammarughi, pianista
Claude Debussy: Images oubliées
Jean Cras: Poèmes intimes
Reynaldo Hahn: Portraits de peintres
Claude Debussy: Children’s Corner

Venerdì, 10 Novembre 2017- ore 18 – Maurizio Paciariello, pianista
Claude Debussy: Nocturne – Berceuse heroïque
Gabriel Fauré: Nocturne – Mazurka
Ernest Chausson: Dedicace, Sarabande et Pavane
Claude Debussy: Six épigraphes antiques

A Dicembre per l’arrivo del Santo Natale forse si torna al Caffeina Teatro – da confermare
Venerdì 15 dicembre – ore 21:00 – Da Erik Satie: “Piovono coriandoli”, vede in scena le divertenti “L’Enfance de Ko Quo”, “Sports et divertissement” di Erik Satie e L’Histoire de Babar di F. Poulenc (Storia dell’elefantino), per pianoforte e voce recitante interpretata dal regista Luca Verdone, in una inedita veste di attore.
====
Restato invariati i Concerti in Chiesa – I Suoni dello Spirito
Venerdì 8 dicembre, ore 18.00 – Cattedrale di San Lorenzo – Coro Musica Reservata, con le composizioni di Palestrina, De Victoria, Alessandro Scarlatti, Desprez, Direttore M° Roberto Ciafrei.

Lunedì 18 dicembre, ore 18.00 – Chiesa del Gesù – Capolavoro dello stile rinascimentale del XV secolo, raramente eseguito, la Messa sine nomine di Guillaume Dufay, per 3 voci. Direttore M° Giovanni Caruso.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email