VITERBO – Nasce un nuovo Museo a Vibo Valentia: la collezione d’arte contemporanea, messa insieme negli anni dalla Camera di Commercio con un prezioso lavoro di ricerca artistica, si espande grazie all’arrivo di oltre 50 nuovi lavori e diventa a tutti gli effetti un Museo d’Arte Contemporanea.

Il logo e l’intera nuova veste grafica verranno svelati al pubblico durante la conferenza di presentazione, che si terrà proprio al Complesso del Valentianum martedì 13 dicembre ore 11.00.

ll grande appuntamento inaugurale è previsto per sabato 17 dicembre, quando i visitatori potranno ammirare, in una serata ricca di eventi, il nuovo allestimento del Museo Limen. «Siamo particolarmente emozionati – dice il Presidente della Camera di Commercio Michele Lico – perché un lavoro durato anni si concretizza. E questo succede in un momento in cui i dati dimostrano che gli investimenti in cultura stanno pagando come pochi altri in termini di ricaduta sul territorio».

Il sistema produttivo culturale e creativo in Italia, infatti, è in continua crescita e produce 79,8 miliardi l’anno. Una recente ricerca ci dice che in Italia ci sono quasi 450.000 imprese del sistema produttivo culturale e rappresentano circa il 7,3% delle imprese nazionali producendo il 5,4% della ricchezza del Paese.

«Vogliamo che il Museo Limen crei un sistema, un circuito virtuoso intorno al quale far vivere la Città», afferma Donatella Romeo, Segretario Generale della Camera di Commercio e Direttore del Museo Limen.

La collezione Limen è ormai molto vasta, e questo ha permesso di sviluppare un progetto curatoriale che vedrà un continuo rinnovamento degli spazi espositivi, con mostre sempre nuove e collegamenti sorprendenti tra artisti.

Il 17 sarà anche l’occasione per esporre i 57 nuovi artisti che entrano ufficialmente a fare parte della collezione, selezionati dal professor Vincenzo Le Pera e dal giornalista Nicolas Ballario.

Due delle nuove opere del Museo: il provocatorio Ultimo accesso, del giovanissimo vibonese Giovanni Diano e il suggestivo Calamaro Gigante del noto artista Federico Paris.

L’inaugurazione sarà anche l’occasione per partecipare a una tappa del progetto di Paris “Ritratti a 1 euro”: chiunque potrà portarsi via un’opera dell’artista realizzata al momento e a una cifra simbolica.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email