In data odierna, il Sindaco di Civita Castellana, Luca Giampieri, ha emesso un’ordinanza di regolamentazione delle attività e degli orari estivi per i locali pubblici, come bar, ristoranti, discoteche e locali della movida, situati sul territorio comunale.

L’ordinanza, che riproduce in buona parte le disposizioni già in vigore la scorsa estate, è giustificata dalla necessità di evitare disagi e disturbi ai cittadini che risiedono in prossimità dei locali, specialmente durante le ore della movida.

A tal fine, l’ordinanza impone agli esercizi di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande la chiusura entro le ore 1.00 dal lunedì al venerdì, ed entro le ore 2 nei giorni di sabato e domenica. è altresì prevista la chiusura minima di tre ore.

I locali della movida, quali sale da ballo e discoteche, dovranno chiudere le porte entro le ore 1.00 durante la settimana ed entro le ore 4.00 nei giorni di sabato e domenica. Anche per questi viene disposta una chiusura minima di tre ore al giorno.

Quanto alle attività di intrattenimento all’ interno dei locali, durante gli orari di apertura, limitatamente all’uso, all’interno degli stessi, di apparecchi radiotelevisivi, di dispositivi e di impianti per la diffusione sonora delle immagini, nonché all’effettuazione di piccoli intrattenimenti musicali senza ballo, queste dovranno avvenire nel rispetto della Normativa Vigente in materia di limiti di rumorosità, di cui alla Legge nr. 447/1995, al D.P.C.M. 16.04.1995, nr. 215 e s.m.i., al D.P.C.M. 14.11.1997, al D.P.R. 19.10.2011, nr. 227 e alle norme interne dell’Ente applicabili in materia. L’effettuazione di piccoli intrattenimenti, come presentazione di libri o mostre, potrà esere effettuata senza limite di giornate.

Resta inteso che qualsiasi attività di intrattenimento dovrà essere svolta nel rispetto delle seguenti indicazioni:

-esercizi ubicati nel centro abitato o fuori dal centro abitato ma nell’immediata vicinanza di case o abitazioni:

ATTIVITÀ SVOLTE ALL’ INTERNO DEGLI ESERCIZI: INIZIO NON PRIMA DELLE ORE 20.00 E TERMINE NON OLTRE LE ORE 24.00;

ATTIVITÀ SVOLTE ALL’ESTERNO DEGLI ESERCIZI: SOLO NEI GIORNI DI VENERDÌ E SABATO, INIZIO NON PRIMA DELLE ORE 20.00 E TERMINE NON OLTRE LE ORE 24.00;

-esercizi ubicati fuori centro abitato e privi di abitazioni nelle immediate vicinanze:

ATTIVITÀ SVOLTE ALL’ INTERNO DEGLI ESERCIZI: INIZIO NON PRIMA DELLE ORE 09.00 TERMINE NON OLTRE LE ORE 24.00;

ATTIVITÀ SVOLTE ALL’ESTERNO DEGLI ESERCIZI: INIZIO NON PRIMA DELLE ORE 09.00 TERMINE NON OLTRE LE ORE 24.00.

Tra gli altri, è fatto obbligo ai titolari dei locali, a pena di revoca della concessione di utilizzo del suolo pubblico, di invitare gli avventori a tenere comportamenti che non disturbino, mediante rumori, ovvero, abusando di strumenti sonori, la quiete pubblica e il riposo delle persone, sia all’ interno del proprio locale che nel perimetro esterno dell’area autorizzata di pertinenza del proprio locale, anche avvalendosi di addetti al controllo.

Articolo precedenteCivita Castellana. “Civita sotto le stelle” torna ad animare l’estate cittadina
Articolo successivoTarquinia, PD, M5S e Autonomi di Sinistra: “Persi finanziamenti per la videosorveglianza urbana”