VITERBO – Entra nel vivo la formazione Campus Peroni, il progetto promosso da Birra Peroni, in collaborazione con il CREA, il Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria, e che vede coinvolta anche l’Università della Tuscia.
Venerdì 24 maggio maggio infatti si terrà presso il Dipartimento di Scienze Agrarie e Forestali il seminario dal titolo “Campus Peroni: la filiera integrata dell’orzo e della birra”. La giornata di studio sarà l’occasione per gli studenti dell’UniTus di toccare con mano l’esperienza di successo di Birra Peroni e della sua filiera 100% italiana, ma anche approfondire – in linea con il curriculum di studio – temi, tecniche e modelli della coltivazione dell’orzo distico da birra, del mais nostrano, della gestione di una moderna azienda agricola. Ma non solo: l’evoluzione e le prospettive del miglioramento genetico dell’orzo da birra, le potenzialità agronomiche e caratteristiche qualitative dell’orzo da birra nel Lazio e le tecnologie di trasformazione in malteria.

“Attraverso Campus Peroni – dichiara Federico Sannella, Direttore Relazioni Esterne di Birra Peroni – l’esperienza maturata dalla filiera agricola di Birra Peroni diventa un patrimonio condiviso da trasmettere anzitutto alle nuove generazioni. In linea con l’identità stessa di Birra Peroni, radicata nella storia e nella tradizione, ma con una prospettiva sempre rivolta al futuro – Campus Peroni ha l’obiettivo di valorizzare, attraverso attività di formazione e ricerca, l’intera filiera nazionale, sostenendone il miglioramento continuo in un’ottica di tracciabilità e trasparenza nei confronti dei consumatori, ai quali vogliamo continuare ad offrire prodotti il cui grande valore deriva proprio dalla qualità delle materie prime utilizzate”.

Il seminario sarà tenuto, tra gli altri, dai prof. Francesco Rossini e Roberto Ruggieri (Università della Tuscia). Per Birra Peroni interverranno, Federico Sannella, Direttore Relazioni Esterne e Fabio Scappaticci, Responsabile Produzione e Qualità Malteria Saplo.

Commenta con il tuo account Facebook