CANEPINA – Don Gianni Carparelli, parroco di Canepina (VT), ha pubblicato un libro dal titolo “A??? non piace scrivere” all’’interno del libro il titolo continua, “……preferisce Parlare e neppure tanto!” Questo perché domenica, 03 maggio 2015 riceveranno la prima comunione i bambini della comunità di Canepina.

 

Il motivo che ha mosso il parroco è, certamente, quello di far capire loro il significato profondo del Sacramento, di far prendere coscienza di ciò che vuol dire: Com-unione. Sorprendente è, leggendo il libro, che Don Gianni non fa una lezione di Catechismo o di Teologia, ma, usando il metodo socratico della maieutica, aiuta i bambini, sapientemente interrogandoli, a mettere in luce la verità latente che sta nei loro spiriti. Per tanto il libro è scritto, per buona parte, dalle risposte dei bambini, risposte espresse con parole o attraverso disegni, lasciando cosi alla loro fantasia di esprimere quanto sentono dentro. Il risultato è stato più efficace di una qualsiasi quantità di lezioni, perché ha indotto i bambini a pensare e a tirar fuori idee e pensieri, in cui si sente il calore dei loro cuori. Il libro, oltre che per le famiglie dei bambini, sarà disponibile per chiunque lo voglia, tramite una offerta, che, per volontà degli stessi bambini, andrà a costituire un fondo per un dono utile alla comunità. Di quale dono si tratti lo comunicheranno i bambini durante la cerimonia. Questo dimostra che, benché piccoli, hanno capito che la Com-unione non è soltanto ricevere, ma anche donare, cosa che si evince da ogni pagina del libro.

 

Permettetemi di consigliare la lettura di questo libro anche a noi adulti: troppo spesso ci accostiamo ai Sacramenti e andiamo a Messa per abitudine, o come tante persone, per paura di un castigo, dimenticando che Dio è soltanto Amore e annullando quel cammino spirituale di fede che, ad ogni incontro ci dovrebbe far pensare, correggere e modellare all’Amore di Cristo. Con Don Gianni Carparelli, la classe IV-A della Scuola Primaria “Roberto Corradini” di Canepina, la maestra Marzia Foglietta, la maestra di sostegno Maria Luisa Fanelli, le catechiste Luciana Ercoli, Margherita Ciula, Betty Migliaccio e qualche volontario della Cresima del 2015.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email