VITERBO – La Sala Regia del Palazzo dei Priori di Viterbo ospiterà, venerdì 29 maggio, alle ore 16,30, l’apertura dell’annuale convegno dedicato a S. Bonaventura da Bagnoregio e promosso dal Centro di Studi Bonaventuriani: saranno presenti, oltre alle autorità cittadine, Mons. Fumagalli, Vescovo di Viterbo, il Prof. Ruggieri, Rettore dell’Università della Tuscia, e Mons. Chiarinelli, Vescovo emerito di Viterbo, che parlerà di San Bonaventura, tra cronaca e storia.

 

L’importante congresso, volto a migliorare la conoscenza dell’opera e del pensiero teologico e filosofico di S. Bonaventura, quest’anno tiene la sua sessione inaugurale a Viterbo: nato nel 1953, su iniziativa dell’illustre germanista e letterato bagnorese Bonaventura Tecchi, il Centro Studi Bonaventuriani realizza, da allora, a Bagnoregio, un convegno annuale che ha visto nel corso del tempo l’attenta partecipazione dei più qualificati studiosi del Medioevo nazionali ed internazionali.

 

Quest’anno, al fine di promuovere l’interesse di un più vasto pubblico, il Centro ha pensato di sensibilizzare anche la città di Viterbo, sede, tra l’altro, dell’Università della Tuscia e dell’Istituto teologico “San Pietro”, ed ha incontrato la piena disponibilità dell’Amministrazione comunale di Viterbo e del Sindaco, Leonardo Michelini. Il convegno proseguirà, poi, sabato 30 maggio, a Bagnoregio, presso l’Auditorium Taborra, dove si concluderà domenica 31.

Commenta con il tuo account Facebook