ACQUAPENDENTE – La stagione del Teatro Boni di Acquapendente, diretta da Sandro Nardi, si arricchisce di uno spettacolo in prima nazionale: “Cercando segnali d’amore nell’universo” con Luca Barbareschi, una produzione Casanova Teatro per la regia di Chiara Noschese. Appuntamento venerdì 18 dicembre e sabato 19 dicembre, in entrambi i casi alle ore 21.

 

Per festeggiare i primi quarant’anni di carriera, Luca Barbareschi torna in teatro con un one man show ironico, divertente, pieno di energia e di musica dal vivo che affascinerà e incanterà il pubblico. Un racconto letterario che ripercorre la carriera e narra il percorso artistico e umano che ha contraddistinto la sua vita professionale. Lo fa con le parole dei più grandi autori con i quali ha avuto la fortuna ed il piacere di confrontarsi: con la saggezza di Shakespeare o con l’ironia pungente di Mamet, Barbareschi accompagna lo spettatore in un viaggio emotivo sospeso nella magia del gioco teatrale. Con il “pretesto” della sua biografia ripercorre le tappe fondamentali della sua vita, prendendo in prestito le parole di autori famosi da Shakespeare, Mamet, Tomasi di Lampedusa, Eschilo e l’accompagnamento di grandissimi autori musicali (Mozart, James Taylor, Chico Buarque), dando vita ad uno spettacolo emozionante, commovente, coinvolgente e al contempo divertente.

 

Uno spettacolo dedicato a quanti non hanno smesso di cercare nei loro sogni, nei cieli notturni, nelle storie antiche, nelle lunghe attese, nella voglia di fare festa perché la vita è questo strano gioco nel quale tutti ci troviamo a recitare. Lo show è arricchito dalla band musicale di Marco Zurzolo, musicista e amico con cui Luca Barbareschi ha condiviso tante avventure artistiche.

Commenta con il tuo account Facebook