Saranno circa 200 gli Studiosi provenienti da tutto il Mondo (Cina, Russia, USA, Centro, Nord e Sud America, India, Stati ex Unione Sovietica, Nuova Zelanda, Africa, EU, ecc.), aziende private, liberi professionisti (agronomi, periti agrari), student,i insomma, dal 9 all’11 Luglio a Viterbo presso il Dipartimento di Scienze Agrarie e Forestali (DAFNE) dell’Università della Tuscia, in collaborazione con la FAO, si parlerà a 360 °C di Protezione Biologica delle principali coltivazioni agrarie ortofrutticole dalle patologie di natura batterica a livello planetario. Il Simposio, 4th International Symposium on Biological Control of Bacterial Plant Diseases (BIOCONTROL2019), si terrà per la prima volta in Italia. In virtù della Sua rilevanza nazionale nel contesto biologico internazionale assume particolare rilevanza, e si fregia dei Patrocini Istituzionali e Scientifici di MIPAAFT, SIPaV, AIPP, MPU, ISPP e delle principali organizzazioni di produttori biologici (FEDERBIO, AIAB, ASSOBIO, FIRAB), dell’Associazione Nazionale dell’Olivo e dell’Olio, come del CONAF, CNPA, di CIA nazionale, come di Confagricoltura (VT-RI), Coldiretti (VT) e dell’Amm. Comunale di Viterbo.

I lavori, supportati da interventi di rilevanza internazionale in apertura di ognuna delle 9 sessioni scientifiche, insieme al mondo politico nazionale, rappresentanti EU ed all’industria, si confronteranno e faranno il punto su problematiche fortemente impattanti quali le batteriosi in agricoltura e sulle possibili strategie ecosostenibili da poter adottare a supporto dei produttori ed a tutela dell’ambiente e dei consumatori.

L’8/7 (lunedì) pomeriggio, si terranno 2 meeting relativi a progetti EU (EuroXanth, Ponte-XFactors). Le sessioni scientifiche si susseguiranno per 3 giorni (9-11 Luglio), sempre con traduzione simultanea EN-IT. Il programma completo è scaricabile a: www.biocontrol2019.com/ sezione ‘Announcements’: 3rd Circular).

Parallelamente, il 9/7 (martedì) tardo pomeriggio, a Viterbo, sarà organizzata una visita dello stupendo quartiere medioevale di S. Pellegrino; a seguire la sera, a cena, al Ristorante la Carrozza d’Oro, sulle rive del fantastico Lago di Bolsena, a Montefiascone. Per l’occasione, a cena, l’enologo di fama mondiale Dr. Mourad Ouada, presenterà e farà degustare i suoi vini biologici abbinati alle pietanze selezionate. Inoltre, durante la cena, verranno consegnati 2 premi da parte dei Presidenti della Società Italiana di Patologia Vegetale (SIPaV) e dell’Associazione Italiana per la Protezione delle Piante (AIPP), a 2 giovani ricercatori che si sono distinti con i loro contributi scientifici presentati a BIOCONTROL2019.

Il 10 (mercoledì), al termine dei lavori, bagno rigenerante nella acque termali delle Terme dei Papi.

L’11 (giovedì), chiusura di BIOCONTROL2019 con una tavola rotonda e gli interventi di Esperti EU dell’industria agrofarmaceutica, IBMA, associazione che raggruppa tutte le società italiane che producono formulati biologici per la protezione delle piante, il Ministero delle Politiche Agricole (MIPAAFT) con il Servizio Fitosanitario Centrale, il Segretario Generale dell’ International Plant Protection Convention (IPPC) a presentare tutte le attività per il 2020, Anno Mondiale della Sanità della Piante e la FAO; quindi il pomeriggio, tutti al porto di Capodimonte, ed in traghetto giro del Lago di Bolsena ad apprezzare le sue bellezze, fermarsi per un bagno e poi, ritornare ognuno a casa, fiduciosi di aver determinato per tutti i partecipanti un momento prezioso a tutti gli intervenuti, sia dal punto di vista scientifico, sia per le bellezza naturali, storiche, e culinarie di un territorio unico, la Tuscia.

Commenta con il tuo account Facebook