RONCIGLIONE – “Il Comitato provinciale AICS da tempo chiede l’impegno della politica per il recupero della storia della Città di Ronciglione, delle sue ferriere, cartiere e ramiere, che hanno reso vitale il vallone di lacerazione percorso dal Rio Vicano, emissario del lago di Vico.

 

Molte le iniziative, convegni, riunioni e la pubblicazione di due volumi sul Vallone del Rio Vicano e sulle attività in questo svolte. Fondamentale e indispensabile a questo scopo è il risanamento ambientale del Vallone del Rio Vicano. “I contratti di fiume”, promuovono la partecipazione dei cittadini e delle associazioni culturali e ambientali, aprono nuovo prospettive, perché i cittadini diventino protagonisti dello sviluppo. Grazie al loro coinvolgimento effettivo, nelle scelte che contano, proporre agli enti pubblici progetti specifici e di concerto favorire il recupero di beni ambientali e culturali.

 

Tutelando ambiti limitati è possibile giungere con gradualità alla tutela effettiva di più ampi spazi di territorio, creando sviluppo eco sostenibile. La realizzazione di un “contratto di fiume” per il vallone del Rio vicano è ciò che vorremmo fosse preso in considerazione da cittadini, comitati, associazioni culturali e ambientali ed infine dall’ amministrazione comunale e dalla Regione Lazio.

 

Attraverso questo strumento, potremo, quindi, riproporre con maggiori speranze di realizzazione la creazione del Parco ambientale e di archeologia industriale del Vallone del Rio vicano; che finalmente il Museo di archeologia industriale venga ultimato ed aperto; perché il risanamento di tutto il Vallone venga effettuato; perché vengano ritrovati e recuperati i camminamenti che portavano i lavoratori agli opifici o defizi; perchè il Rio Vicano porti acqua pulita; perché s’incominci a pensare e programmare il ripristino della strada millenaria, interrotta dall’infelice posizionamento del depuratore fognario; perché gli edifici esistenti (Cartiere, Ferriere, Ramiere) vengano recuperati, destinandoli a servizi e strutture fruibili per la collettività, non permettendo che in questi avvengano trasformazioni o realizzazione di abitazioni o mini appartamenti. Per discutere tutto ciò proponiamo una riunione aperta ai cittadini e alle associazioni da tenersi il giorno 27 febbraio 2015 alle ore 17,30 in Ronciglione presso la sede di Accademia Kronos via Capranica 14″.

 

Raimondo Chiricozzi