TUSCANIA – Biotecnologie e corretti stili di vita per la tutela del territorio. Gli studenti dell’IIS Cardarelli sede di Tuscania sperimentano l’importanza delle scelte alimentari grazie alla collaborazione con l’Inail, il CRF, l’Assobiotec.

L’iniziativa ha visto il patrocinio del comune di Tuscania, inserito nell’ambito dell’European Biotech week. Un’importante incontro per tutte le classi del Liceo scientifico volta a sottolineare l’importanza sui corretti stili di vita per la tutela della fragilità dei giovani del territorio.

“Gli studenti – riferiscono dall’IIS Cardarelli di Tuscania – hanno preso parte ai percorsi dimostrativi esperienziali, che hanno permesso loro di avvicinarsi alla conoscenza del mondo delle biotecnologie e di comprendere anche l’importanza che i corretti stili di vita hanno sul nostro patrimonio genetico. Inoltre i ragazzi delle classi quinte hanno avuto un incontro con i ricercatori dell’Unitus Dott. Francesco Sestili e Dott. Daniel Valentin Savatin nell’ambito dell’orientamento post-diploma. I ricercatori hanno illustrato agli studenti l’offerta formativa dei corsi di Laurea in Scienze Agrarie e Ambientale curriculum Biotecnologie e del corso di Laurea Magistrale in Biotecnologie per la sicurezza e la qualità agroalimentare”.

L’auspicio degli organizzatori dell’evento, Dott. Uranio Mazzanti e Dott.ssa Elena Sturchio, così come dell’amministrazione, presente nella persona del delegato all’Istruzione e alle politiche europee Dott.ssa Imperi Ilenia, e dei docenti tutti del Liceo Scientifico di Tuscania, è che questa giornata sia stata un’opportunità per gli studenti di avvicinarsi ad una realtà ancora poco conosciuta come quella delle Biotecnologie e di sviluppare una  maggiore consapevolezza in ambito di scelte alimentari.