VITERBO – Due giorni di appuntamenti molto prestigiosi attendono questa settimana i soci del Caffè Letterario Viterbo, l’iniziativa promossa dall’Associazione Nazionale di giornalismo scolastico Alboscuole con sede a Viterbo. Nel cartellone degli eventi presentato lo scorso 20 ottobre, entrato già a pieno regime con incontri e dibattiti, spiccavano tra gli altri due appuntamenti che caratterizzeranno le giornate di giovedì e venerdì prossimi, 12 e 13 novembre, sempre con inizio alle ore 18.

 

Giovedì sarà ospite del Caffè Letterario Viterbo un nome di spicco del giornalismo italiano che tratterà il tema “La professione del giornalista 2.0”. Giampiero Gramaglia, per anni collaboratore prima, vicedirettore successivamente e infine direttore, dal 2006 al 2009, dell’agenzia ANSA, oltre che ospite fisso di programmi televisivi sulle più prestigiose tv nazionali e collaboratore di prestigiosi quotidiani anche internazionali, sarà a Viterbo come relatore di un incontro volto a valutare il ruolo del giornalista di oggi, mettendo a fuoco pratiche e regole della professione al tempo del web e dei social media.

 

Tematiche di grande attualità, affrontate con la competenza e l’esperienza di uno dei maggiori professionisti dell’editoria italiana; un incontro che certamente costituisce un evento imperdibile per tutti gli addetti ai lavori ma che potrà offrire spunti di riflessione importanti anche a chi non si occupa di giornalismo in prima persona ma vuole ugualmente capire meglio le trasformazioni che stanno caratterizzando questa professione da alcuni anni ad oggi.

 

Di grande attualità è anche il tema che verrà trattato venerdì 13 novembre, sempre alle 18 presso i locali del Caffè Letterario in via Garbini 59 a Viterbo. Il Comandante del Nucleo Tutela Proprietà intellettuale della Guardia di Finanza, Colonnello Vincenzo Tuzi, parlerà infatti della lotta al falso made in Italy, un problema che affligge tantissimi marchi di prestigio del nostro paese e che provoca perdite per miliardi di euro ogni anno alle nostre aziende. Il Colonnello Tuzi svolge quotidianamente la sua attività presso il Nucleo della Guardia di Finanza che ha il compito di effettuare analisi operative sul fenomeno illecito della contraffazione, di rivolgere la sua attività a tutela delle regole dei mercati, con particolare riguardo alla tutela di marchi, brevetti e proprietà intellettuale e alla sicurezza e conformità dei prodotti, nonché promuovere i rapporti con le altre componenti istituzionali coinvolte nella lotta alla medesima contraffazione.

 

La sua professionalità costituisce una garanzia per la riuscita di un appuntamento che, al pari di quello del giorno precedente, rappresenta uno dei fiori all’occhiello del mese di novembre al Caffè Letterario Viterbo.

Commenta con il tuo account Facebook