VITERBO – E’ il viterbese Pierluigi Serra, studente del Liceo Classico ‘ Mariano Buratti ‘ di Viterbo, il vincitore assoluto della XIX edizione del Certamen Viterbiense della Tuscia. “ Il lavoro è impostato con lucidità e condotto con garbo e tenacia” – Si legge nella motivazione – “La commissione esprime in particolare vivo apprezzamento per l’ampio commento, impostato con maturità e competenza. Il commento offre infatti dapprima una sintesi non banale dei dati storici e letterari relativi ad Euripide. Poi inserisce puntualmente il passo nella complessa trama del mito dei Labdacidi, cogliendo acutamente il significato della rilettura del mito stesso da parte di Euripide, intellettuale a ragione definito scomodo al pari di Socrate, all’interno dell’acceso dibattito politico sui valori e limiti della democrazia nell’Atene di fine V secolo.”

 

Una vittoria che arriva dopo quella ottenuta lo scorso anno da Gian Marco Bellucci, anche lui del Liceo Classico viterbese, successivamente insignito dell’onorificenza di Alfiere del Lavoro della Repubblica Italiana, quale ‘ eccellenza’ a livello nazionale dei giovani arrivati al termine del normale ciclo di studi, prima dell’Università. Ma è anche una vittoria che, al di là degli specifici meriti degli studenti che si sono affermati, conferma definitivamente il Liceo Classico di Viterbo ‘ Mariano Buratti ‘ tra i migliori istituti scolastici ad indirizzo classico in Italia ed in Europa.

 

Seconda classificata è stata Beatrice Polacchi (Liceo Classico ‘ Socrate ‘ – Roma ), terzo Andrei Pago ( Sankt-Petrbyrgscaia Klassiceskaia Gimnasia – San Pietroburgo ( Russia ), quarto Alessandro Cacciatore ( Liceo Classico ‘ Francesca Capece ‘- Maglie ( LE), quinto Raffaele Greco ( Liceo Classico ‘ Francesca Capece ‘ – Maglie (LE), sesta Daria Moseeva (Sankt-Petrbyrgscaia Klassicesk Gimnasia – San Pietyroburgo (Russia), settima Eugenia Pantermalidou (5th General High School – Kavala ( Grecia), ottava Elisa Crivellaro ( Liceo Classico ‘ Cesare Beccaria ‘ – Milano ), nono Ioan Dolis ( Liceul Tecnologic Episcop ‘ Melchisedec ‘- Romania, decima Arianna Bianchi (Isiss ‘ E. Amaldi ‘, Santa Maria Capua Vetere (CE).

 

La premiazione è avvenuta al termine del Convivium Viterbiense – edizione 2015 – svoltosi nell’Aula Magna dell’Università della Tuscia, sul tema “ Mito e scena in Euripide “, coordinato dalla dr.ssa Gabriella Ciampi, direttore del Dipartimento di Scienze dei Beni Culturali all’Università della Tuscia ed aperto dal saluto del Rettore Magnifico dell’Ateneo viterbese prof. Alessandro Ruggeri.

 

I lavori – introdotti dalla prof.ssa Paola Moscucci, dirigente scolastica del Liceo ‘ Buratti ‘ di Viterbo, che ha voluto rivolgere un sentito ringraziamento in particolare alla prof.ssa Maddalena Vallozza presidente della Commissione Giudicatrice del Certamen Viterbiense e curatrice scientifica di tutta la manifestazione – hanno visto susseguirsi gli interventi dei docenti universitari di Roma-Sapienza ( Anna Maria Belardinelli), di Pisa ( Dino De Sanctis) e di Bari ( Mario Regali ) sui quali si è poi aperto e concluso il dibattito.

 

“ Cinque anni fa – ha detto, tra l’altro, la preside Moscucci -, nell’introdurre la giornata conclusiva del Certamen 2011, al mio primo anno nella veste di dirigente del Buratti, precisai di avere raccolto il testimone dai colleghi che mi avevano preceduto ed assunsi consapevolmente l’impegno di garantire il proseguimento dell’iniziativa. Oggi, nel momento in cui mi accingo io a lasciare il testimone a chi mi subentrerà nel prossimo anno, credo di poter dire di avere mantenuto l’impegno iniziale, ma sento pure il dovere di assicurare un futuro all’evento, un futuro ed una possibilità di rinnovamento attraverso la creazione di sinergie e coinvolgimenti più diretti con le opportunità territoriali… “.

 

Ed ecco la proposta. “ Oggi, in questa sede – ha detto la dirigente scolastica del liceo ‘ Buratti ‘ – lancio l’idea ( assicurando che mi adopererò nei pochi mesi di servizio che mi sono rimasti a far sì che l’idea si possa concretizzare ) di costituire, con il liceo ‘ M. Buratti ‘ nella sua personalità giuridica di socio fondatore e promotore in quanto proprietario del marchio di registrazione del Certamen Viterbiense, la FONDAZIONE CERTAMEN VITERBIENSE DELLA TUSCIA avente come scopo lo svolgimento e la promozione di attività culturali, in particolare attraverso la realizzazione del certame stesso per la valorizzazione delle eccellenze scolastiche presenti in diversi licei italiani ed esteri, a cominciare ovviamente dal nostro… “.

 

Il Viterbiense, insomma, che possa diventare esso stesso simbolo della cultura di Viterbo “… Viterbo che merita – ha sottolineato la preside Paola Moscucci – di incrementare sempre di più e meglio le proprie tradizioni di città d’arte e di cultura facendo sì che tale appellativo non resti solo uno slogan privo di reali contenuti attuali… “.

 

E trattandosi del ‘ passaggio del testimone’ del Certamen Viterbiense alla vigilia dell’edizione del ‘ ventennale ‘, ma soprattutto trattandosi forse dell’ultima occasione di ‘ ufficialità ‘ prima del passaggio del testimone anche alla guida del Liceo ‘ Buratti ‘ di Viterbo, la preside Moscucci ha voluto riunire nella serata conclusiva del Certamen Viterbiense tutti quei ragazzi e ragazze che con il loro impegno nello studio sono riusciti ad emergere più di altri ponendosi come stimolo ed emulazione per chi verrà dopo di loro.

 

Emma Andolfi, Ilaria Maria Agostinelli, Luna Battistini, Luca Birini, Tiziana De Carolis, Elena Fedele, Manuela Fringuelli, Valeria Fuggi, Giorgio Germano, Giorgia Giudici, Bianca Andreea Joiana, Alessia Lega, Teresa Mele, Sara Nicchi, Giulia Patassini, Carolina Pietrazzini, Georgiana Claudia Popescu, Susanna Quercia e Viola Spositi sono i diciannove studenti del liceo Buratti di Viterbo ai quali è stato consegnato l’attestato del Baccalaureat (ESABAC) ottenuto per l’anno scolastico 2013-2014.

 

Un diploma-ricordo è stato consegnato poi a Francesca Feliziani, della classe 5° D classico vincitrice del Traianeum di Civitavecchia, a Maria Chiara Bisti, Elisa Boccini, Arianna Colognola, Leonardo Menichetti, Riccardo Morucci e Giulia Roberti, studenti e studentesse del ‘ Buratti ‘ di Viterbo che hanno partecipato con successo e riconoscimenti ad Agoni e Certamina di Latino e greco nel corso di questo anno scolastico.

 

Altri riconoscimenti, infine, per Martina Antuofermo, Gian Marco Bellucci, Flavia Facchinetti, Valerio Forestieri, Valeria Ruspantini e Ramona Santini ( tutti dell’indirizzo classico ), che hanno ottenuto nell’anno scolastico 2013-2014 la votazione finale di 100 con lode. Nel corso della cerimonia il Rettore Magnifico dell’Università della Tuscia, professore Alessandro Ruggieri, ha consegnato alla dirigente professoressa Paola Moscucci una medaglia dell’Università a riconoscimento dell’impegno profuso nella realizzazione e valorizzazione del Certamen Viterbiense nel periodo della sua guida e dei continui rapporti di collaborazione con l’Università stessa.

 

Una carrellata finale di successi , insomma, in occasione del Certamen Viterbiense 2015, che ha visto anche momenti di relax e di socializzazione culturale con le visite guidate ai quartieri medievali di Viterbo ed al Palazzo Farnese di Caprarola, unitamente allo spettacolo allestito a Civita di Bagnoregio dal Laboratorio Teatrale del Liceo Buratti. Con appuntamento finale, ovviamente, al… VENTENNALE !

 

DSC_2482

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email